in ,

«Letti in corridoio, liste d’attesa, personale esasperato, quando arriva la nomina del direttore in ospedale a Perugia?»

Cgil: «Il tempo è scaduto e quello che ci aspettiamo ora come lavoratrici e lavoratori sono risposte, non tatticismi»

(riceviamo e pubblichiamo)
DI CGIL PERUGIA

PERUGIA – Con l’insediamento della nuova Rsu all’azienda ospedaliera di Perugia è ripartito il confronto con la direzione generale, ma purtroppo la maggior parte dei temi trattati sono sempre gli stessi: carenza di personale, letti aggiunti nei reparti, liste d’attesa insopportabili, personale sanitario esasperato, cittadini infuriati.

«Sono mesi che come Cgil a tutti i livelli, da quello regionale a quello aziendale, denunciamo una situazione non più sostenibile, che merita una risposta immediata, a partire dalla nomina del direttore generale dell’azienda, che, per oscuri motivi, ancora non è stata fatta», scrive in una nota la Cgil dell’Azienda Ospedaliera di Perugia. «È forse troppo complicato per la politica – si domanda il sindacato – dare una stabilità di direzione alla nostra azienda? È forse troppo complicato garantire la certezza delle cure e tutelare al contempo le migliaia di lavoratrici e lavoratori della sanità che tutti i giorni ci mettono la faccia e diventano la valvola di sfogo dei cittadini? Il tempo – conclude la Cgil aziendale – è scaduto e quello che ci aspettiamo ora come lavoratrici e lavoratori sono risposte, non tatticismi».

Cantamaggio simbolo della ripartenza della città di Terni

Europa al alcance de todos 2022

“Europa al alcance de todos” tocca Perugia con il progetto Erasmus+