in ,

Poco meno di 2mila candidati pronti per lunedì, ma il concorso all’ospedale di Terni non c’è più: il Tar lo ha annullato. Dopo la figuraccia, che faranno in Regione?

Dovevano essere assegnati 47 posti di collaboratori amministrativi, ma non si è considerato lo scorrimento della graduatoria dei profili idonei. Errore? E di chi?

TERNI – Ospedale di Terni senza pace. Che diranno adesso in Regione? Sarà il momento di farsi sentire? Si tratterà di scendere a vedere cosa succede?

In tanti se lo chiedono, ora che è ufficiale quella notizia che qualcuno riteneva possibile nei giorni scorsi: il Tar dell’Umbria ha fermato le procedure per il concorso all’ospedale di Terni. La motivazione: mancato scorrimento della graduatoria di profili idonei.
Lasciando stare le cose tecniche si deve solo sapere che il ricorso è stato presentato da una interessata e che il Tar ha annullato il bando per 47 posti di collaboratore amministrativo. L’ospedale è anche stato condannato a pagare duemila euro. Va aggiunto che il concorso prevedeva la prova lunedì prossimo al Centro fiere di Bastia, con centinaia di candidati pronti per la prova (poco meno di 2000).
E’ sicuro che l’ospedale di Terni non è fortunato in questo periodo e si potrà anche sostenere che è possibile un ricorso al Consiglio di Stato.
Ma chi lo dice ai tanti candidati che si sono trovati spiazzati? Pronti a partecipare a un concorso che non c’è più? Qualcuno andrà per vie legali?
In Regione si chiederanno se ci sono stati errori tecnici e chi li ha fatti? Per ora c’è la figuraccia, urbi et orbi. Nelle prossime ore vedremo se ci saranno anche sviluppi.

corsia ospedale medici

Sanità/Dove si farà l’Irccs e di cosa si occuperà? All’assessorato alla sanità pare abbiano fretta, l’Università nomina Talesa e Caraffa

«Si sta aprendo il Raccordo a Passignano». Il video del ponte che fa paura. Verifiche in corso