in

Umbria, itinerario E78 Grosseto-Fano

Incontri istituzionali sul territorio con il commissario straordinario Siminini

Si.Sa.

CITTÀ DI CASTELLO (Perugia) – Il Commissario Straordinario di Governo per il completamento dell’itinerario E78 Grosseto-Fano, Massimo Simonini, e l’Assessore alle Infrastrutture della Regione Umbria Enrico Melasecche, nell’ambito delle attività di ascolto e confronto con il territorio, hanno incontrato giovedì 19 maggio il Prefetto di Perugia Armando Gradone e il Consigliere delegato alla viabilità della Provincia di Perugia Moreno Landrini.

Nel pomeriggio sono proseguiti gli incontri istituzionali con il Sindaco del Comune di San Giustino Paolo Fratini, il Sindaco del Comune di Città di Castello Luca Secondi e il Sindaco del Comune di Citerna Enea Paladino. Incontri che saranno programmati anche in Toscana e nelle Marche al fine di illustrare lo stato attuale della progettazione e a raccogliere le osservazioni del territorio al fine di programmare un percorso condiviso verso il completamento dell’opera. Il tratto umbro dell’itinerario riguarda in particolare due lotti per complessivi 23 km: il tratto Le Ville-Selci Lama e il tratto Selci Lama-Parnacciano, del valore complessivo di 694 milioni di euro. Per il tratto Le Ville-Selci Lama è in corso la progettazione definitiva e lo studio di impatto ambientale. Una volta concluso il progetto definitivo potrà essere avviata la procedura di Valutazione Impatto Ambientale presso il Ministero per la Transizione Ecologica e la Conferenza dei Servizi per l’acquisizione di pareri e autorizzazioni da parte di tutti gli Enti interessati. Il tratto è lungo circa 12 km con una sezione a quattro corsie (due per senso di marcia) e comprende 4 svincoli a livelli sfalsati, 2 gallerie e 3 ponti o viadotti. Anche per il tratto Selci Lama-Parnacciano è in corso la progettazione definitiva e lo studio di impatto ambientale. L’ipotesi di tracciato prevede la realizzazione in nuova sede di una strada con sezione a due corsie. Per quanto riguarda la messa in esercizio di prima fase della canna esistente della galleria della Guinza, nelle more della realizzazione della seconda canna, sono in corso la Conferenza dei Servizi e le procedure di autorizzazione ambientale.

Fugge dopo aver provocato un incidente: caccia all’auto pirata

I "carabinieri dell'arte" riportano a Bevagna due preziosi scritti del Cinquecento

I “carabinieri dell’arte” riportano a Bevagna due preziosi scritti del Cinquecento