in ,

Con “RifiuTour” un viaggio virtuale lungo la filiera del riciclo

Iniziativa della Tsa di Magione che ha coinvolto numerosi studenti delle scuole del territorio

foto dalla pagina Facebook Trasimeno servizi ambientali

MAGIONE (Perugia) – Si è concluso martedì 31 maggio il progetto didattico “RifiuTour”, ideato e promosso dai Comuni di Castiglione del Lago, Città della Pieve, Corciano, Magione, Panicale, Passignano Sul Trasimeno, Piegaro, Tuoro Sul Trasimeno e Tsa – Trasimeno servizi ambientali che ha coinvolto, nelle scorse settimane, moltissimi alunni delle scuole di ogni ordine e grado del territorio.

Nato dalla volontà dell’azienda di mostrare e comunicare in maniera trasparente dove finiscono i rifiuti prodotti nelle nostre case, il proponimento ha dato la possibilità ai ragazzi di vivere un’esperienza immersiva e coinvolgente all’interno degli impianti di recupero e di scoprire le attività di gestione e trattamento dei rifiuti urbani. Gli studenti hanno così vissuto un viaggio virtuale nel cuore dell’impianto dove i rifiuti arrivano e vengono differenziati e hanno potuto osservare con i propri occhi tutta la filiera del riciclo, nonché constatare l’importanza di una corretta raccolta differenziata: un’esperienza unica e stimolante per imparare a riconoscere le varie tipologie di materiali, comprendere quanti ne produciamo ogni giorno e scoprire come si trasformano in nuova materia.
«Del nostro lavoro – commenta Alessia Dorillo, presidente Tsa – la parte di condivisione ed educazione ambientale con le scuole è quella che ci arricchisce maggiormente. I bambini sono uno stimolo quotidiano a guardare il mondo e l’ambiente con gli occhi dei giusti. E ci consentono di fare tante positive riflessioni. A loro abbiamo la responsabilità di lasciare un mondo più etico e sostenibile. Per questo siamo orgogliosi di una così importante partecipazione che cresce sensibilmente ogni anno».
Il tour, si è svolto a distanza, con allievi e insegnanti comodamente seduti in classe che si sono collegati ad un incontro online dove, grazie all’utilizzo della realtà virtuale, sono stati immergersi in un tour guidato a 360 gradi all’interno dell’impianto.

SCUOLE DIVISE PER ORDINE E GRADO

Il progetto è stato diversificato in base all’ordine e grado delle scuole partecipanti. Per le scuole dell’infanzia e le classi prime, seconde e terze delle scuole primarie è stato pensato un incontro online con la nostra mascotte il “Mago del riciclo” che, attraverso un gioco di magie, ha raccontato come si trasformano gli oggetti che gettiamo via e l’importanza di una corretta raccolta differenziata.
Le classi quinte delle scuole primarie e le scuole secondarie di primo e secondo grado hanno invece effettuato una visita virtuale molto dettagliata dell’impianto. Restando a scuola, sono stati guidati da un comunicatore ambientale in un tour virtuale all’interno degli impianti di recupero, un vero e proprio viaggio 3d alla scoperta del mondo del riciclo.
Al termine del tour, per reinterpretare in chiave creativa le nozioni apprese, gli studenti hanno realizzato un elaborato di riciclo creativo, dando spazio alla fantasia e per raccontare le riflessioni suscitate dall’esperienza e mostrare come vengono trasformati i propri rifiuti nel quotidiano. I migliori elaborati sono stati premiati nel corso della premiazione che si è svolta il 31 maggio e le scuole vincitrici hanno ricevuto da parte di Tsa un assegno intestato alla scuola da utilizzare per l’acquisto di materiale didattico.

itts volta smoke free

Giornata mondiale senza tabacco all’Itts Volta tra workshop e “Ecosentinel”

Montefalco_Palazzo_Comunale

Artigianato, piccolo antiquariato e vintage per “Arti e mercanti” a Montefalco