in

Riparte il Trofeo Coni per under 14: 160 umbri per 26 discipline

Il presidente Ignozza: «Il supporto delle famiglie fa ben sperare nello sport»

di Arianna Sorrentino

PERUGIA – «Quello che a me più di tutto ha fatto una bellissima impressione oggi è stata la presenza delle famiglie. Riprendere con il loro supporto fa veramente ben sperare nello sport e in quello che lo sport può fare per i nostri ragazzi». Commenta così Domenico Ignozza, presidente del Coni Umbria, al termine della cerimonia di inizio del Trofeo Coni, la manifestazione multisportiva rivolta ai ragazzi under 14 in Italia. Ogni anno, migliaia di giovani si sfidano nelle diverse competizioni regionali rappresentando la propria regione alla finale nazionale: quest’anno la sede della fase finale della settima edizione è la Toscana, che dal 29 settembre al 2 ottobre, ospiterà in Valdichiana Senese oltre tremila atleti provenienti da tutta Italia.

In rappresentanza della regione Umbria parteciperanno 160 ragazzi di 26 discipline differenti: Federazione Italiana canottaggio, tiro a volo, rugby, hockey, pugilato, tennis tavolo, triathlon, sup, fidasc, tiro a segno, pentathlon, calcio, ginnastica, scherma, tennis, tiro con l’arco, ciclismo, pallacanestro, vela, atletica leggera, golf, bocce, karate e judo, giochi e sport tradizionali, equitazione. Per la prima volta a gareggiare saranno gli atleti che praticano sup. L’evento inaugurale si è tenuto nella tarda mattinata di venerdì all’Auditorium della Lega Nazionale Dilettanti a Perugia, dove, come da tradizione, prima della partenza della rappresentativa, il Comitato Coni Umbria ha ricevuto dalla Presidente della regione Donatella Tesei la bandiera della regione che aprirà la sfilata dei giovanissimi atleti umbri.

Perugia: dalla Provincia oltre 30 milioni di euro per l’edilizia scolastica

Banca Centro Toscana-Umbria: semestrale con utile lordo oltre i 3 milioni di euro