in ,

Quattro set per la vittoria: la decima consecutiva per la Sir

Ora si vola ad Ankara per la seconda di Champions

foto di Michele Benda
R.P.

PERUGIA – Sir Safety Susa Perugia al top e sabato 12 novembre ha portato a casa da Piacenza la decima vittorria consecutiva di questo inizio stagione.

«Una vittoria estremamente convincente e con grande autorità contro un avversario che ha giocato una buona gara – il commento del presidente Gino Sirci – La nostra linea di ricezione con Semeniuk, Colaci e Plotnytskyi è stata difficile da abbattere, una vera e propria trincea che ha retto l’urto di Piacenza in battuta e che è stata la chiave principale della nostra affermazione. Il primato solitario? Non guardiamo molto la classifica in questo momento, siamo felici perché abbiamo fatto una bellissima partita contro una diretta avversaria mettendo in mostra un grande gioco».
«Piacenza è una squadra eccezionale costruita per provare a vincere – le parole del libero bianconero Massimo Colaci – È stata una partita molto intensa, con grandi battitori da entrambe le parti e vi assicuro che il pallone arrivava forte. Nel complesso credo che abbiamo meritato, siamo contenti perché ci prendiamo una vittoria importante per la classifica in un campo molto difficile. Dove si è decisa la partita? Noi abbiamo tenuto bene in ricezione contro la formazione forse più forte in battuta di tutto il campionato. In gare del genere battuta e ricezione sono fondamentali, noi abbiamo retto quando hanno tirato forte e sviluppato bene il nostro gioco».
«Una prestazione davvero importante la nostra – asserisce coach Anastasi – I nostri primi due set sono stati di altissimo livello ed era difficile onestamente starci dietro. Dopo loro sono cresciuti tanto ed è stata partita vera, terzo e quarto set sono stati complicati e siamo stati bravi a giocarcela nel punto a punto. Queste sono gare nelle quali bisogna sapersi adattare a giocare nelle difficoltà, dal terzo set i ragazzi hanno saputo farlo giocando benissimo».

Sir Safety Susa Perugia
foto di Michele Benda
LA PARTITA

Torna il sestetto “tipo” per Anastasi. In banda Plotnytskyi affianca Semeniuk. Muro di Flavio e poi ace di Plotnytskyi in avvio (1-4). Piacenza accorcia complice un’invasione bianconera (3-4). Muro vincente di Russo (4-7). Maniout di Leal che accorcia nuovamente (8-9). Muro di Simon e parità (9-9). Ace millimetrico di Giannelli poi muro di Flavio e poi maniout di Rychlicki (9-13). Pallonetto vincente di Plotnytskyi, poi maniout di Rychlicki (12-17). Muro vincente di Simon (14-17). Rychlicki di potenza poi ace di Giannelli (16-21). Semeniuk trova la parallela vincente del 19-23. Fuori il servizio di Leal, set point Perugia (20-24). Chiude Russo (21-25).

Fuori Leal nelle fasi iniziali del secondo set (1-2). Super difesa di Colaci con Semeniuk che capitalizza in contrattacco (1-3). Piacenza pareggia a quota 6 con Romanò. Muro vincente di Giannelli poi ace di Russo (6-9). Magia di Plotnytskyi da posto quattro (6-10). Due in fila di Brizard, attacco e muro (11-14). Anche Giannelli a segno di seconda intenzione (11-16). Plotnytskyi chiude la diagonale (13-18). Super scambio chiuso da Flavio (14-19). Contrattacco vincente di Leal (16-19). Magata di Giannelli ad una mano per Rychlicki (17-21). Leal non ci sta (19-21). In campo la diagonale di Semeniuk da posto quattro (20-23). In rete il servizio di Brizard, set point Perugia (21-24). Vincente Rychlicki dalla seconda linea, Perugia raddoppia (22-25).

Si riparte con l’ace di Simon (2-1). Ace anche di Plotnytskyi (2-3). Smash di Caneschi, vantaggio Piacenza (5-4). Ace di Leal (6-4). Russo pareggia a quota 7. Maniout di Plotnytskyi, avanti Perugia (7-8). Bel colpo di Romanò, Piacenza capovolge (10-9). Invasione di Leal (10-11). Ace di Simon (12-11). Muro vincente di Plotnytskyi (16-16). Muro di Simon, Piacenza prova a scappare (18-16). Sempre Simon a muro (19-17). A segno la pipe di Lucarelli (21-18). Out Semeniuk (22-18). Non passa Caneschi (22-20). Fuori Rychlicki, set point Piacenza (24-21). Chiude Romanò (25-22).

Due muri bianconeri in avvio di quarto (1-3). Brizard pareggia (3-3). Romanò propizia il sorpasso (4-3). Muro di Caneschi (5-3). Ace di Semeniuk (6-6). Plotnytskyi in contrattacco poi muro di Russo (6-8). Simon pareggia con il muro (10-10). Pallonetto in contrattacco di Semeniuk poi di potenza Rychlicki poi muro di Semeniuk (10-14). Ricezione (!) ed attacco di Rychlicki (12-16). Ancora il lussemburghese due volte (14-18). Semeniuk in pipe (15-19). Out Flavio, poi out Rychlicki (18-19). Doppietta in attacco di Semeniuk che fa ripartire i suoi (18-21). Piacenza torna a contatto (21-22). Semeniuk a bersaglio da posto quattro (21-23). La tesa al centro di Russo porta Perugia al match point (21-24). In rete il servizio di Leal, i tre punti prendono la strada di Perugia (22-25).

sirmaniaci Gino Sirci
foto di Michele Benda

Lunedì 14 novembre al PalaBarton doppio allenamento per i Block Devils prima della partenza per Ankara dove mercoledì 16 novembre è in programma la seconda giornata della Pool E di Champions League contro lo Ziraat Ankara.

Scritta Br: la pista delle telecamere

Bartoccini Fortinfissi Perugia

Bartoccini-Fortinfissi Perugia verso la ripresa: è 3-2 contro Pinerolo