in ,

Terni, Fratelli d’Italia: «La candidatura di Latini non è ancora ufficiale»

Conferenza a palazzo Spada sull’attività svolta: «Abbiamo ereditato una città a stracci e davanti a noi abbiamo un grande futuro»

di Francesco Petrelli

TERNI – Conferenza a palazzo Spada per il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia sull’attività svolta. Nessuna ufficialità ancora sulla candidatura di Latini alla prossima tornata elettorale, mentre nei vari interventi i presenti in aula hanno fatto un bilancio su quanto fatto negli ultimi anni con uno sguardo al futuro prossimo.

«Da quando abbiamo iniziato – dichiara Paolo Alunni Pistoli, coordinatore provinciale – i numeri sono cambiati e ci attestiamo al 30%. La sinistra continua a parlare di noi ma è ora che si faccia un esame di coscienza. Abbiamo ereditato una città a stracci e davanti a noi abbiamo un grande futuro. Tutto quello che è stato fatto fin d’ora e stato per il bene della città. Al momento la candidatura di Latini non è ufficiale, i rapporti di forza sono cambiati e ovviamente non possiamo non tenerne conto. Al momento opportuno in base alla scelta ne seguiranno le decisioni nel partito».

«Anche Marco Celestino Cecconi, coordinatore comunale -dichiara- i numeri sono dalla nostra parte rispetto alle amministrative del 2018 e ora con Giorgia Meloni al Governo possiamo lavorare per Terni. Con Adolfo Urso, ministro delle imprese e del Made in Italy, sono stati avviati contatti per lo sviluppo di Terni e il tema centrale della sanità è sotto l’occhio diretto del senatore Franco Zaffini.

«Abbiamo messo – afferma l’assessore comunale al bilancio Orlando Masselli – in piedi tutte le procedure di risanamento, i conti sono in equilibrio ma ancora ci vorrà un’altra consiliatura per normalizzare il nostro bilancio».

Turno, poi, per la capogruppo Patrizia Braghiroli: Sono fiera portavoce delle personalità che formano il gruppo. Abbiamo presentato diversi atti che sono andati a compimento. Restano tre mesi prima dell’appuntamento elettorale. Continueremo a portare avanti i nostri progetti e raggiungere gli obiettivi. Ciò che non riusciremo ad ottenere lo proporremo alla nuova giunta dove – ne siamo certi – saremo la colonna portale, il motore trainante ed altrettanto sicuri di diventare il primo partito».

«Io – conclude Elena Proietti, assessore comunale allo sport – Stefano fatale e Benedetta Salvati siamo i sopravvissuti, presenti dall’inizio della consiliatura. Per quanto riguarda le mie competenze ho trovato gli impianti sportivi abbandonati, abbiamo iniziato a creare un binomio sport e turismo e davanti abbiamo altri cinque anni per mettere a sistema i nostri sforzi».

Terni: neve e ghiaccio rendono la Cascata delle Marmore ancora più “magica”

Viabilità e neve in Umbria: Anas fa il punto della situazione