in

Alla sala dei Notari riflettori puntati su “… et festa sollemnia fiant”

Nel corso dell’incontro si parlerà anche di una riformanza comunale datata 19 luglio 1416

PERUGIA – Tempo di conferenze alla sala della Vaccara di palazzo dei Priori a Perugia dove, sabato 30 aprile alle 18, si terrà di “… et festa sollemnia fiant”, ovvero “si compiano feste solenni”, evento in onore di Braccio Fortebracci, nell’ambito di “Aspettando Perugia 1416”. Per l’occasione sarà in veste di relatore l’avvocato Maria Chiara Bisacci.

L’appuntamento sarà occasione per porre sotto i riflettori il documento conservato all’Archivio di Stato di Perugia, contenente la riformanza comunale datata 19 luglio 1416 con la quale i Priori di Perugia e i Camerlenghi delle Arti, dopo la battaglia di Sant’Egidio del 12 luglio di quell’anno, disposero i solenni festeggiamenti per l’ingresso di Braccio Fortebracci a Perugia. La pergamena detta anche le disposizioni di spesa per i festeggiamenti nominando due Camerlenghi per Rione ed assegnandogli il compito di gestire le spese opportune per onorare ed accogliere il nobile condottiero nato a Perugia nel 1368.

riformanza comunale datata 19 luglio 1416

Nel corso dell’incontro, l’avvocato Bisacci citerà anche altre fonti che attestano e raccontano di questo evento che l’associazione Perugia 1416 ogni anno rievoca con il corteo storico, le sfide tra i Rioni e tante altre iniziative tese a valorizzazione il patrimonio storico ed artistico della città di Perugia. L’ingresso è libero ma è necessario essere muniti di mascherina e green pass.

Perugia, Comune “ricco” e bilancio ok. «Situazione ribaltata rispetto al 2014»

raduno lake bike

A Passignano su due ruote con l’edizione primaverile del Raduno lake bike