in

Sogepu ed Ecocave si aggiudicano la gara per la gestione dei rifiuti in Alta Umbria

Valore dell’appalto 270 milioni di euro

Si.Sa.

CITTÀ DI CASTELLO (Perugia) – «L’aggiudicazione definitiva a Sogepu, in raggruppamento temporaneo di impresa con Ecocave, della gara per la gestione dei rifiuti in Alta Umbria segna un ulteriore, importante, passo in avanti verso l’affidamento finale del servizio e conferma la qualità dell’offerta tecnica ed economica presentata dalla nostra società partecipata». Il sindaco Luca Secondi accoglie con soddisfazione la determinazione dell’Auri relativa alla procedura ristretta per l’affidamento in concessione del servizio pubblico locale di gestione integrata dei rifiuti urbani nel Sub Ambito n. 1 dell’Umbria.

La gara, che riguarda l’ambito territoriale dei quattordici comuni di Citerna, Città di Castello, Costacciaro, Fossato di Vico, Gualdo Tadino, Gubbio, Lisciano Niccone, Monte Santa Maria Tiberina, Montone, Pietralunga, San Giustino, Scheggia e Pascelupo, Sigillo, Umbertide, è finalizzata all’affidamento del servizio per quindici anni con un valore dell’appalto di 270 milioni di euro. In base alla normativa vigente, l’efficacia dell’aggiudicazione è subordinata al completamento del procedimento di verifica dei requisiti generali da parte dell’Auri.
«Fiduciosi nella conclusione favorevole dell’iter di affidamento definitivo del servizio, afferma Secondi, diamo atto a Sogepu del lavoro estremamente serio e professionale con cui insieme a Ecocave si è aggiudicata una procedura di gara strategica per il sistema regionale della gestione dei rifiuti, nel quale Città di Castello, con la propria impiantistica, potrà essere in futuro un punto di riferimento ancora più solido e affidabile».

Missione di solidarietà in favore dei profughi ucraini per Altotevere senza frontiere

Pasqua sul confine tra Polonia e Ucraina

Trofeo Enduro KTM 2022

Per Città di Castello una nuova bellissima vetrina grazie al Motoclub Ennio Baglioni