in

Da Perugia a Tirana: le studentesse Amida Agalliu e Caterina Calicchio all’Eusair

La radio di Adisu Umbria si è concentrata su quello che più si avvicina al suo pubblico: i giovani

PERUGIA – Due studentesse di Radiophonica, emittente radiofonica universitaria umbra, Amida Agalliu e Caterina Calicchio, sono state protagoniste, insieme a un corposo numero di giornalisti provenienti da tutto il mondo, del settimo forum annuale Eusair, a Tirana dal 16 al 18 maggio.

L’Eusair, strategia europea adottata per la macro-regione dell’Adriatico e dello Ionio, comprende nove Paesi e la capitale dell’Albania è stata lo scenario di panel e conferenze riguardanti questa macro-area di cui fa parte anche l’Italia. Le strategie per l’innovazione, il turismo sostenibile, il cambiamento climatico e il coinvolgimento dei giovani nel cambiamento europeo sono stati solo alcuni dei temi toccati.
Radiophonica segue da anni, grazie al suo progetto PlaYourope, gli eventi organizzati dalla Commissione Europea ed ha partecipato attivamente anche questa volta, raccogliendo informazioni utili per il suo pubblico di studenti universitari grazie alle studentesse inviate. Tra gli altri, la radio di Adisu Umbria si è concentrata su quello che più si avvicina al suo pubblico: i giovani. Sotto il nome di “youth to youth” si trovano infatti i progetti che alcuni ragazzi hanno realizzato per aiutare la propria generazione e tutto ciò che li riguarda.

Eusair 2022 Radiophonica

Oltre all’Eusair, Radiophonica ha seguito quest’anno vari altri eventi dedicati alle strategie macroregionali europee. Si segnalano, tra gli altri, l’Eusalp a Nizza, sulle strategie regionali per la macroregione Alpina, e la Eu Region’s week a Bruxelles, dedicato alle strategie macroregionali europee, che si tiene ogni anno nel mese di ottobre.
Il progetto PlaYourope continuerà nei prossimi mesi con la partecipazione di tutti i membri della redazione di Radiophonica ed è aperto a nuove collaborazioni con gli studenti degli atenei umbri che vogliano prenderne parte.

wild garden

La scienza si mette a disposizione dei bambini per creare “wild garden” nelle scuole

Finisce con lo scooter nel canale, muore a 23 anni