in

Giù il sipario su Medicus 2022: premiati Piero Angela, Lino Banfi e Carlo Colaiacovo

Consegnati anche i riconoscimenti agli autori delle tre migliori poesie a tema “il giovane e il vecchio”

FOLIGNO (Perugia) – Si è chiuso domenica 22 maggio il sipario sull’edizione 2022 di “Medicus 2022: Premio Gentile da Foligno”, rassegna di eventi in memoria dell’omonimo studioso medievale, illustre medico vissuto a cavallo tra XIII e XIV secolo, considerato uno dei più grandi patologi mai vissuti, in scena a palazzo Trinci di Foligno.

A concludere la tre giorni è stata la premiazione finale, una serata moderata dal giornalista di Rai news 24, Stefano Corradino. Per la categoria dei “grandi del passato” sono state celebrate alcune figure di elevato spessore umano e professionale, distintesi in vari settori: il giornalista Piero Angela, premiato “per il suo contributo alla divulgazione scientifica”, l’attore Lino Banfi per aver saputo “valorizzare la figura dell’anziano e sensibilizzare la società sulla sua condizione attuale attraverso la televisione” e Carlo Colaiacovo, “per aver contribuito con la sua attività e la sua alta professionalità imprenditoriale, allo sviluppo del Paese e a far conoscere la nostra regione nel mondo”.

Medicus 2022 Piero Angela

Primo relatore è stato Piero Angela, divulgatore scientifico, giornalista e conduttore televisivo, che, forte dei suoi 94 anni, ha immediatamente toccato la tematica principale che Medicus si proponeva di trattare, ovvero l’invecchiamento. Il decano del giornalismo a carattere scientifico ha sottolineato la trasformazione e il miglioramento dell’aspettativa di vita avvenuti nell’arco di due generazioni: si è passati infatti da una società povera e carente di medicine e cure ad una più ricca e avanzata, segnata da grandi progressi in campo sanitario. Angela ha ripercorso la sua lunghissima carriera, i suoi hobby, come quello di suonare il pianoforte, e ha infine salutato la città di Foligno con l’auspicio di incentivare la divulgazione scientifica.

Medicus 2022 Lino Banfi

La serata è proseguita con Lino Banfi, attore, comico e sceneggiatore italiano, che ha ripreso il tema dell’invecchiamento presentando il suo recentissimo film “Vecchie Canaglie”, in cui tratta con comicità il tema delle case di riposo e delle Rsa. Tra battute e aneddoti, il suo intervento è terminato con una spiritosa sollecitazione ai più giovani: «Se è vero che i vecchi tornano bambini – ha detto Banfi – spiegateci come si fa che noi non ce lo ricordiamo più».
Infine è stato chiamato sul palco Carlo Colaiacovo, imprenditore eugubino ha condiviso la sua visione e la sua concezione di imprenditoria, raccontando aneddoti del cammino intrapreso fin da giovane: «Ho i miei anni, ma continuo a correre».

Medicus 2022 Carlo Colaiacovo

La consigliera comunale Caterina Lucangeli ha voluto dedicare uno spazio anche al moderatore Stefano Corradino, che ha comunicato di aver pubblicato il giorno stesso il suo primo album discografico intitolato Note di Cronaca, nel quale ha raccolto sette canzoni ispirate ad altrettante storie vissute durante la sua attività di giornalista. Ha così deliziato i presenti esibendosi in due brani tratti dal disco: “La nave della speranza e Contagio”.
Richiamando l’anteprima della prima giornata dell’evento, è stato poi il momento della premiazione delle tre migliori poesie, tra le 41 esaminate, composte dagli studenti degli istituti scolastici superiori di Foligno sul tema “il giovane e il vecchio”. La classifica finale, presentata dallo studente Marco Gottardello, ha visto trionfare la poesia di Alessandro Baffoni, intitolata “L’irraggiungibile traguardo”, che si è aggiudicato un premio di 500 euro, seguita da “La ballata del vecchio che diventa giovane” di Filippo Timi (premio di 300 euro) e da “Ad un giovane” di Francesca Bocci (premio di 200 euro).
“Medicus 2022: Premio Gentile da Foligno” si è concluso con i ringraziamenti espressi dall’organizzatore, il dottor Moreno Finamonti, a tutte le persone che hanno reso possibile questo prestigioso evento tra relatori, sponsor, personale ed altri ancora. Ha trasmesso la sua gioia e la sua soddisfazione ai presenti per l’ottima riuscita del progetto, tanto da essere proposto tra i 100 migliori eventi in Italia, e ha confermato l’intenzione di conferire a Medicus una frequenza annuale. L’amministrazione comunale di Foligno ha ringraziato gli organizzatori di Medicus, auspicando una prossima edizione nel 2023.

Avanti tutti 2022

Inclusione e amicizia su due ruote con “Avanti tutti!”

wild garden

La scienza si mette a disposizione dei bambini per creare “wild garden” nelle scuole