in

I colori di 32 società italiane ad animare il Torneo di minirugby “Città di Perugia”

273 le partite giocate

PERUGIA – Grande successo e partecipazione per la 12esima edizione del Torneo di minirugby Città di Perugia che ha preso il via nel capoluogo umbro domenica 29 maggio e che ha visto protagonisti 1.600 giovanissimi minirugbisti che, nonostante la pioggia del giorno precedente, sono riusciti ad animare i sedici campi allestiti per l’occasione dal Rugby Perugia junior: 109 squadre con atleti tra i 5 e i 15 anni, di 32 club provenienti da tutta Italia.

Una delle più belle se non la più bella in assoluto tra quelle disputate dal 2009 a oggi, come detto da tutti coloro che hanno gravitato intorno all’evento, dai giocatori ai volontari, dai dirigenti della società organizzatrice ai vertici nazionali della Federazione italiana rugby e al presidente Marzio Innocenti presente alla manifestazione perugina e soddisfatto per i numeri e l’entusiasmo presenti in campo.
I 150 volontari del club ospitante si sono mossi mettendo cuore, entusiasmo e impegno per portare la festa in campo, nelle 273 partitelle giocate, e fuori dal campo nel Rugby village con musica e spazi di ristoro che hanno reso la domenica del Percorso verde Leonardo Cenci decisamente più affollata del solito. Tanti infatti i curiosi che, pur estranei al rugby, hanno vissuto l’appuntamento con il torneo perugino ammirati dalla freschezza e dalla voglia di giocare dei ragazzi impegnati a contendersi la palla ovale su campetti erbosi.

Torneo Minirugby Città di Perugia 2022

«Se è vero che le avversità aiutano a far crescere una realtà, questa di domenica sarà ricordata come una tappa fondamentale nella storia del Rugby Perugia junior e del suo popolo – afferma il presidente del club, Federico Baldinelli – Vedere all’opera anche tanti ex atleti, tanti genitori e semplici amici del club, magari non più direttamente coinvolti nel rugby giocato, proprio o dei figli, ha allargato il cuore e ha dato la misura del radicamento di Rpj nella realtà del territorio. A tutti loro va il grazie del Rugby Perugia junior che ha registrato con enorme soddisfazione la presenza di tanti ospiti illustri sia durante la mattinata che nelle finali del pomeriggio».
Presenti al torneo Città di Perugia, infatti – oltre al già citato presidente nazionale Fir – le autorità locali con in testa il sindaco Andrea Romizi e l’assessore allo sport Clara Pastorelli, il presidente del Coni regionale Domenico Ignozza, i giocatori nazionali Maxime Mbanda e Danilo Fischetti, il consigliere Francesca Gallina, il responsabile rugby base Fir Francesco Urbani, il presidente e i consiglieri del comitato umbro con il tecnico regionale Alessandro Speziali impegnato nello staff tecnico del torneo, la Fondazione Ronald per l’Infanzia, gli amici storici di Avanti tutta, l’istituto clinico Porta Sole che ha offerto lo staff medico, la Ovus di Corciano, gli arbitri umbri.
«Un grazie sentito – conclude Baldinelli – a tutti gli sponsor che hanno contribuito a sostenere i costi dell’operazione, al Comune di Perugia che ha messo a disposizione gli impianti teatro dell’evento, al tecnico Paolo Felici e alle società sportive che hanno dato il loro contributo: il Perugia baseball del presidente Francesco Fantozzi, l’Ac Perugia del presidente Massimiliano Santopadre, l’Ellera calcio con il presidente Enrico Moroni, il Montemorcino calcio del presidente Stefano Bulletti, il Magione Rugby di Gianluca Mencaroni».

I RISULTATI

Nella categoria Under 7 ha vinto il Fiumicino, nell’Under 9 il Sesto fiorentino, nella Under 11 la Capitolina Roma, nell’Under 13 l’Appia e nella Under 15 i padroni di casa del Rugby Perugia junior, cui è andato anche il Trofeo assoluto per società. Una soddisfazione quella dei biancorossi perugini anticipata dalla vittoria di sabato del girone umbro-marchigiano dei compagni dell’Under 17, tutti rigorosamente in campo il mattino dopo a dare il loro aiuto all’organizzazione. Premio Fondazione Ronald al Sudtirol di Bolzano, premio social Club all’Appia e trofeo Fabio Anti a un giovane dell’Under 11 della Lazio rugby, Tommaso Mortera, distintosi per fair play nel corso della manifestazione.

Usl Umbria 1, in direzione generale arriva Massimo Braganti

candidate-prima-dama-san-pietro-ph-fabio-sargeni

Sara Becchetti prima dama del Magnifico rione di Porta San Pietro