in ,

I residenti battono il degrado: com’era e com’è il muro tra Largo Cairoli e Corso Vecchio

Dopo la discarica cittadina messa in evidenza da Umbria7 e le critiche dei cittadini, oggi la spazzatura sembra sparita – LE FOTO

di Michele Fratto

TERNI – La spazzatura e i rifiuti non fanno più da cornice al muro che divide Largo Cairoli da Corso Vecchio. A distanza di mesi, la notizia fatta emergere da Umbria7 sembra aver raccolto i frutti sperati. Passeggiando oggi in quella porzione di città, dell’incuria e dell’immondizia non vi è più traccia, con il degrado finalmente nascosto dalle porte sbarrate dei vari vani.

Almeno in superficie, vista l’impossibilità comunque di perlustrare al loro interno, il lavoro di rimozione di quella che senza mezzi termini è stata definita una discarica cittadina (con tanto di indignazione social da parte di residenti e cittadini) ha avuto luogo. Ora non resta che aspettare l’epilogo della vicenda, con i proprietari delle bancarelle di Largo Cairoli che, in teoria, dovrebbero andare a occupare i vani una volta riportati a uno stato di normalità. Nel frattempo, ecco la differenza che si presenta oggi.

L’Umbria che spacca, c’è anche Margherita Vicario: la data

Protesta per la vigilanza privata in Ast: «Circa quaranta posti di lavoro a rischio»