in ,

Piediluco, il paese implode all’indifferenza degli impiegati comunali in divisa

A Piediluco assenza della polizia municipale, l’assessore Scarcia non prende posizione

di Francesco Petrelli

PIEDILUCO (Terni) – L ‘immagine sui cartelli elettorali è eloquente e sfido chiunque a non dare ragione ai residenti e non solo a Piediluco. Una frazione abbandonata dalla polizia municipale, presente solamente negli inviti “a fare” le multe. I carabinieri in congedo e la stazione carabinieri presente sono gli unici che riescono a dare supporto alla sicurezza di un paese, che insieme a Marmore sono l’unica, e confermo l’unica, attrazione turistica della città di Terni. 

Il buon Piccinini (Pd) stempera su Facebook chiedendo condivisione ed evitando lo scontro e raggiungendo solo pacificazione. Ahimè l’assessore Scarcia, sempre tramite social e avulsa sull’argomento, esprime solamente solidarietà agli impiegati comunali in divisa non entrando nel merito del disagio del paese, un solo varco elettronico senza senso, una sicurezza mai partecipata e una condivisione con il paese che non vuole essere raggiunta, la posizione meritava tutt’altro.

L’assessore dovrebbe in primis andare a Piediluco e poi rispondere su Facebook, meno personalismo e più autoritarismo popolare.  Anche Filipponi (Pd) sul social network si accoda alla vicinanza alla polizia municipale, non responsabile di una gestione approssimativa e soprattutto con un personale allo stremo, anziano e soprattutto risicato. Gli encomi e le lodi senza sostanza sul territorio servono a poco, ognuno nel rispetto del proprio lavoro serve lo stato e il proprio datore di lavoro. 

La prossima settimana, intanto a proposito di condivisione, «Filipponi (Pd) presenterà un atto per chiedere il divieto di transito sulla strada interna per gli autoarticolati tra Piediluco e Marmore, vista la disponibilità della Terni Rieti». Assurdo che dopo l’apertura della superstrada Rieti-Terni sia ancora consentito il passaggio degli autoarticolati nella strada panoramica, un rischio che ormai si può superare solo con un divieto assoluto di passaggio per i mezzi pesanti superiori a determinati parametri, pesi e categorie. Il divieto personalmente doveva essere subito attivato e non sollecitato, l’invito è tutto per la Scarcia. Si muova assessore.

piegaro

A Piegaro una domenica di condivisione con “Protezione day”

Prima giornata di Medicus a Foligno 2022

Prima giornata di “Medicus” a Foligno tra sanità, socialità e cultura