in

A Piegaro una domenica di condivisione con “Protezione day”

Anche l’intitolazione della sede San Giorgio Valnestore di Tavernelle a uno dei fondatori, Marco Filidio Papini, scomparso prematuramente alcuni anni fa

PIEGARO (Perugia) – Una domenica all’insegna della condivisione prenderà il via il prossimo 22 maggio a Piegaro, su iniziativa della San Giorgio Valnestore, con “Protezione day”, giorno di festa per tutti i cittadini, dedicata principalmente ai volontari della protezione civile, alle associazioni di volontariato della Valnestore e a tutti coloro che vogliono avvicinarsi alle loro attività.

Per l’occasione non solo ci si avvicinerà all’associazione che presenterà organizzazione e progetti, ma si terrà anche l’intitolazione della sede operativa di Tavernelle a uno dei fondatori della stessa, Marco Filidio Papini, scomparso prematuramente alcuni anni fa.
Volontari protezione civile San Giorgio Valnestore nasce nel 2014 nel territorio della valle del fiume Nestore, nello specifico nei territori comunali di Panicale, Piegaro, Paciano (che successivamente si distacca). Fornisce prestazioni volontarie dei propri iscritti in particolare nelle attività di controllo del territorio per la prevenzione di eventi calamitosi, come ad esempio frane, alluvioni, nevicate, ed esondazioni, supporto operativo nella gestione delle emergenze di protezione civile sotto diretto coordinamento del responsabile comunale della protezione civile, collaborando anche con la polizia municipale, e fornendo supporto a raccolte umanitarie. Rientrano tra le sue mansioni anche l’avvistamento e il controllo antincendio boschivo nel territorio che va da Piegaro a Città della Pieve sotto la gestione di Afor.
All’evento di domenica, che si svolgerà in località Riolo di Piegaro a partire dalle 10, parteciperanno i sindaci del Comune di Panicale e Piegaro, i carabinieri, i vigili del fuoco, e altre associazioni di protezione civile e di volontariato.

Auto contro moto, motociclista in codice rosso

Piediluco, il paese implode all’indifferenza degli impiegati comunali in divisa