in

A Panicale il primo appuntamento con il “Festival dei Borghi più belli dell’Umbria”

A precedere l’evento anche una visita guidata tra le opere presenti nel comune lacustre

PANICALE (Perugia) – Tutto pronto a Panicale per la prima edizione del “Festival dei Borghi più belli dell’Umbria”, rassegna culturale che dal 22 giugno al 10 settembre porterà in otto comuni della regione più verde d’Italia performance teatrali, incontri d’autore e musica dal vivo per un rilancio integrato del turismo locale e del settore dello spettacolo.

«Il progetto – spiega l’ideatore Daniele Bocchini – è quello di utilizzare il borgo come palcoscenico di uno spettacolo adattato al contesto architettonico del luogo che lo ospita, attraverso l’interpretazione di eccellenze umbre dal consolidato consenso in Italia e all’estero come il duo Magrini-Gili, Umbria Ensemble, Ensemble Micrologus, Historia Tango Nuevo. Tra gli ospiti anche personaggi dello spettacolo e della televisione come il giornalista e scrittore Marino Bartoletti, il comico teatrale Marco Marzocca e Marco Ligabue, cantautore che salirà sul palco in veste di scrittore. Saranno palazzi, anfiteatri, chiese e caratteristiche piazze ad ospitare gli eventi, spaziando dalla musica antica al jazz, dal teatro comico agli incontri d’autore. Quando possibile, prima dello spettacolo, saranno organizzati dei brevi tour alla scoperta delle ricchezze artistiche e paesaggistiche del borgo, in collaborazione con gli uffici cultura e turismo dei Comuni».

Si inizia mercoledì 22 giugno a Panicale con il concerto al tramonto, anteprima alla “Notte romantica” dei Borghi più belli dell’Umbria, che celebra la giornata europea della musica. Protagonista il duo Manuel Magrini e Federico Gili, che nella chiesa della Sbarra alle 19 si esibirà in un suggestivo concerto per piano e fisarmonica. La formazione, che sta riscuotendo grande successo nell’ambito del panorama jazz nazionale, mette insieme due anime musicali estremamente affini, accomunate dalla formazione classica e dall’amore per l’improvvisazione jazz. Manuel Magrini è un pianista ben noto anche fuori dai confini italiani, con un percorso di studi classici cui si è intrecciata una vocazione compositiva e jam sotto l’autorevole guida di Ramberto Ciammarughi. Ha al suo attivo un’importante attività concertistica e collaborazioni con prestigiosi musicisti italiani e stranieri. Federico Gili ha intrapreso da giovanissimo lo studio della fisarmonica, vincendo numerosi concorsi sia in Italia che all’estero, primo fra tutti il prestigioso Premio internazionale della Fisarmonica di Castelfidardo (2018) per la categoria musica jazz. Si è formato sotto la guida di fisarmonicisti del calibro di Richard Galliano e Frank Marocco, perfezionandosi nell’ambito dei corsi di formazione superiore tenuti da Ciammarughi e da altri importanti jazzisti italiani.

Gili

LA VISITA CULTURALE

Prima dello spettacolo l’info point del Comune di Panicale organizza il tour tematico “Musica dipinta”. A partire dalle 17.30 sarà possibile ammirare le magnifiche opere presenti nel comune lacustre con i loro angeli musicanti: affresco “Madonna in Trono tra Angeli musicanti” attribuito a Raffaello (chiesa di San Sebastiano) e la tavola di Giovan Battista Caporali “Adorazione dei Pastori” (collegiata di San Michele Arcangelo). Informazioni e prenotazioni: 075837433 – 3929191825 – panicale@sistemamuseo.it

UNO SGUARDO AL PROGRAMMA

Dopo la prima tappa a Panicale il festival proseguirà il sabato 30 luglio ad Allerona con Umbria Ensemble in piazza Santa Maria alle 21.00, domenica 7 agosto a Corciano con il giornalista e scrittore Marino Bartoletti, giovedì 11 agosto ad Arrone e venerdì 12 agosto a Lugnano in Teverina con Marco Ligabue, martedì 16 agosto a Torgiano con l’attore comico Marco Marzocca, mercoledì 24 agosto a Spello con “Historia Tango Nuevo ai confini del jazz”, spettacolo tra poesia, musica e ballo con la partecipazione di Samuel Peron, sabato10 settembre ad Acquasparta con la musica antica di Ensemble Micrologus.

Alessio Stefano Berti lettore

A Perugia la finalissima del “Gran galà del Bicicletterario”

S3 a Siderno

Da Perugia a Siderno: i piccoli Block Devils nella top ten d’Italia