in ,

Accampati nel bosco di Val di Serra per spacciare droga indisturbati: due arresti a Terni

Intervento dei carabinieri del nucleo operativo e dei colleghi della forestale

TERNI – Sono stati arrestati per detenzione ai fini dispaccio di stupefacenti in concorso, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali due persone, nell’ambito di un’indagine condotta dai carabinieri del nucleo operativo di Terni, coadiuvati dai colleghi della forestale, iniziata dopo diverse segnalazioni da parte dei residenti di Rocca San Zenone che lamentavano uno strano via vai di soggetti all’apparenza poco raccomandabili nel bosco di Val di Serra.

I militari, dopo un sopralluogo e degli appostamenti, hanno appurato la presenza di due uomini di origini marocchine che vivevano accampati in due tende nascoste nella macchia che, sia nelle ore diurne che in quelle notturne, raggiungevano una piazzola naturale, che si trova in posizione rialzata rispetto alla gola e all’accesso dalla strada, per spacciare droga – con il viso coperto per non essere riconoscibili – a numerosi clienti che li raggiungevano in auto.

Val di Serra per spacciare droga indisturbati

La grande mole di rifiuti di cibo, batterie di auto (forse rubate), bottiglie ed indumenti, nonché escrementi umani trovata sul posto ha permesso, tra l’altro, di comprendere che i due uomini stazionassero lì da almeno qualche mese.
Una volta accerchiati i soggetti hanno cercato di scappare, opponendo resistenza e causando agli operatori alcune lesioni – uno dei militari ha avuto una prognosi di 30 giorni – ma senza riuscire nell’intento.
Entrambi sono stati trovati in possesso di circa 100 grammi di cocaina e di circa 140 grammi di hashish già in parte suddivisi in dosi, due bilancini di precisione, materiale per il confezionamento dello stupefacente e circa 3000 euro in contanti in banconote di vario taglio. I due, un 33enne e un 28enne, risultati anche irregolari sul territorio nazionale, con numerosi alias e precedenti specifici in materia di stupefacenti, sono stati arrestati per detenzione ai fini dispaccio di stupefacenti in concorso, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Birba-chi-legge-festa-delle-storie

Birba pronta ad animare Assisi con la Festa delle storie

Città di Castello, capitale europea della didattica e della formazione