in ,

L’aeroporto San Francesco si adegua ai record: più sedute per i passeggeri, wi-fi e bar aperti

La nota della Sase

di Aeroporto internazionale dell’Umbria
(riceviamo e pubblichiamo)

PERUGIA – Il mondo del trasporto aereo sta vivendo, nel corso di questa estate, un periodo di forte crescita di utenza e di conseguenza di difficoltà relative proprio alla gestione dell’inaspettata domanda. A ciò vanno aggiunti i ritardi sistematici e le cancellazioni strutturali di diversi voli, dovuta alle compagnie.

Questa dinamica nazionale colpisce anche l’aeroporto internazionale dell’Umbria, anche se a metà stagione estiva si registrano in Umbria quasi unicamente ritardi causati dalle compagnie aeree (contenuti mediamente entro i 30 minuti).
La percentuale dei ritardi imputabili alla gestione dello scalo è estremante bassa e stimabile nel 3% del totale.
Non si sono registrate, inoltre, cancellazione se non quelle correlate ad alcuni scioperi (4 voli in tutto). La regolarità dei voli è quindi pari al 99%.
L’aeroporto internazionale dell’Umbria, nell’ambito del costante ed attento monitoraggio del servizio ai cittadini, si adopera quotidianamente per erogare, sia alle compagnie aeree che ai passeggeri in transito, i più alti standard, compatibilmente con l’incremento del traffico, che per l’Aeroporto dell’Umbria è stato in percentuale tra i più alti a livello nazionale.
L’infrastruttura, infatti, ha una capacità media di accoglienza di circa 550 passeggeri contemporaneamente in partenza, ma in questo periodo si trova a gestire medie che vanno oltre i 700 passeggeri.
In particolare, il 4 luglio scorso, è stato registrato il record assoluto di sempre del San Francesco, con 2.377 passeggeri in transito.
Per limitare i naturali disagi che hanno colpito l’utenza negli ultimi giorni e per adeguare gli standard ai nuovi volumi di traffico sono state adottate alcune misure, come l’aumento delle sedute nelle aree di attesa, con un incremento di circa 150 posti a sedere, e le nuove disposizioni ai bar presenti nello scalo al fine di estendere gli orari di apertura in caso di ritardi e nell’avere sempre una adeguata fornitura di cibo e bevande.
Si sono intensificati i servizi di pulizia e sono state reperiti nuovi spazi come alcuni locali vuoti che ora sono adibiti ad attesa.
All’ interno del terminal è stato messo a disposizione un servizio di Wi-Fi gratis e un playground per bambini, un’area allattamento, ricariche per cellulari e macchine per l’erogazione automatica di cibo e bevande, sono anche presenti delle figure nuove che chiamiamo facilitatori e che sono a disposizione dei passeggeri per informazioni ed indicazioni.
Il tutto al fine, come detto, di offrire servizi di comfort il più possibile adeguati all’utenza in transito.

Bus fantasma e debiti, ma il sindacato autoferrotranvieri anni ’60 sciopera. E c’è il rischio che il Governo lasci le Regioni nel guado

Britney Spears torna in studio: duetto con Elton John?