in ,

Tra Medioevo e Rinascimento: indietro nel tempo con il Corciano festival

Dieci giorni per vivere appieno una delle kermesse più antiche dell’Umbria nel caratteristico borgo arroccato sul colle tra arte, musica, teatro, letteratura, attività ludico culturali e rievocazioni storiche. Un connubio di tradizione e sperimentazione dedicato quest’anno al ricordo di Rolando Farsi

Francesca Cecchini

Edizione numero 58 per l’Agosto corcianese, organizzato e promosso dall’associazione turistica Pro loco Corciano in collaborazione con il Comune di Corciano e con il sostegno della Regione Umbria, della Banca centro Toscana Umbria – Gruppo Bcc Iccrea e della Fondazione Perugia, che torna anche quest’anno il suggestivo borgo umbro arroccato sul colle, Corciano, selezionato tra “I Borghi più belli d’Italia” e riconosciuto come “Destinazione Europea d’Eccellenza. In scena dal 6 al 15 agosto, tra Medioevo e Rinascimento, un cartellone tra arte, musica, letteratura, teatro e rievocazioni storiche, attività ludico culturali, senza dimenticare le eccellenze gastronomiche del territorio con la Taverna del Duca che tutte le sere aprirà le sue porte con cene a base dei presidi Slow food e di prodotti tipici locali. Dieci le giornate ricche di eventi in linea con un programma eterogeneo per accontentare i gusti del pubblico che, di anno in anno, sempre più numeroso segue il festival.

Lungo le caratteristiche vie, un tuffo nel passato fino al Quattrocento con i “Menestrelli di Corciano”, la “Cerimonia del Lume”, che vedrà, come ogni anno, la donazione del cero da parte della magistratura corcianese alla chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta, il “Corteo del Gonfalone”, che in questo 2022, dopo i due anni di restrizioni dovuti alla pandemia, torna in tutto il suo splendore, il campo medievale “Corciano a spasso tra medioevo e rinascimento”, e, gran finale, con la consueta disfida degli arcieri tra i rioni medievali di Corciano: Borgo, Castello, Santa Croce e Serraglio.

ARTEMIO GIOVAGNONI E PIER PAOLO PASOLINI

In questa edizione particolare rilievo sarà dato allo scultore perugino Artemio Giovagnoni nel centenario della sua nascita (24 dicembre 1922), artista molto caro a Corciano. Diversi gli eventi, di ampia natura, a lui dedicati, come la mostra itinerante “Giovagnoni: 100 anni fra scultura e scrittura” a cura di Alessandra Migliorati e Massimo Duranti con la collaborazione di Andrea Baffoni e Aurora Roscini Vitali nell’ambito del progetto “4Art”, realizzato con il sostegno della Fondazione Perugia. Progetto in cui rientra anche il laboratorio teatrale, poetico-espressivo “Atelier”.
Orari di apertura della mostra: il 6 agosto e dall’8 al 12 agosto dalle 18 alle 23. Il 7 agosto e dal 13 al 15 agosto dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 23. Dal 16 agosto all’11 settembre sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, aperto gli altri giorni su richiesta all’Infopoint.
Tra reading, visual e teatro, altro protagonista di questo 2022 sarà Pier Paolo Pasolini, anche in questo caso in occasione del centenario della sua nascita (5 marzo 1922), grazie alla messinscena delle produzioni dell’associazione culturale Argo e del Piccolo teatro degli Instabili.

LETTERATURA

La sezione letteraria, quest’anno curata da Filippo Bertoni, vedrà arrivare nel borgo diversi nomi noti pronti a dialogare con il pubblico e a presentare le loro opere: Luciano Taborchi, Marino Bartoletti, il gruppo di lavoro per Adriana Croci, Mattia Ollerongis, Romana Petri, Gaia Beaumont. Inoltre, appuntamento anche con la presentazione dei candidati al Premio FulgineaMente e del progetto “Residenze letterarie”.

DIBA

Quest’anno protagonista del settore musicale, accanto alla Corciano Festival Orchestra, sarà la Diba – Direttori italiani di Banda associati, che ha sede a Corciano, con il suo annuale Forum e le masterclass di direzione. Il progetto, rivolto a giovani studenti e operatori di settore, si articola sulla figura del direttore di banda e del suo rapporto con il repertorio. Inoltre, obiettivo è, come di consueto, valorizzare le nuove leve e far conoscere al pubblico il mondo bandistico.

presentazioneFestival di Corciano 2022 (4)
LA PRESENTAZIONE A PERUGIA

L’edizione 2022 è stata presentata lunedì 25 luglio a palazzo Donini a Perugia alla presenza di Barbara Papalini (Regione Umbria), Cristian Betti (sindaco di Corciano), Giorgio Gabrielli (vicepresidente della Pro Loco Corciano), Lorenzo Spurio Passamonti (consigliere del Comune di Corciano), Alessandra Migliorati e Massimo Duranti.

La Papalini, portando i saluti dell’assessore alla Cultura Paola Agabiti, ha ringraziato Pro loco e Comune di Corciano per il grande lavoro che da sempre svolgono per la realizzazione del Festival. «58 edizioni la dicono lunga» e la Regione Umbria non può che fare un plauso agli organizzatori e anche a tutti coloro che in sinergia si mettono in campo per la realizzazione di un festival: «Importante per voi, ma anche per la noi». I complimenti arrivano anche per il programma ben strutturato che include diverse sezioni interessanti, tra cui, per la Papalini, spiccano le rievocazioni storiche, caratteristiche e veicolo di grande attrazione turistica, e gli open lab che coinvolgono i giovani del territorio.
«Il festival – ha detto Betti – è un momento particolare per noi, di grande gioia, durante cui Corciano è invasa da cittadini e turisti che raccolgono il messaggio di cultura che, di anno in anno, proponiamo. Dopo due anni cupi, seppur tra i pochi che non si sono mai fermati anche se in chiave ridotta, torniamo in questo 2022 a dare il meglio e con il nostro programma tradizionale in tutta la sua ampiezza, arricchito anche dal ritorno del Campo Medievale, sempre molto apprezzato e che, in passato, ha riscosso grande successo. Quest’anno avremo poi anche una figura importante a fare da fil rouge alla 58esima edizione, Artemio Giovagnoni in occasione del centenario della sua nascita. Artista importante a cui la nostra comunità è sempre stata molto legata». L’invito del primo cittadino è di «venire nel nostro borgo dove ad accogliere il pubblico sarà un connubio di arte, cultura e paesaggio unico nel suo genere».

Il sindaco Cristian Betti racconta a Umbria 7 come sarà l’edizione 2022.

Su Artemisio Giovagnoni si è soffermato anche Gabrielli, che ha sottolineato come la scelta di farne il collante del programma si avvenuta spontaneamente, essendo l’artista un personaggio di spicco che per tanti anni ha collaborato con l’Agosto Corcianese, rimanendo nei cuori e nell’immaginario collettivo di tutte le persone che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e di lavorare con lui. Il ringraziamento della Pro Loco va a tutti i corcianesi che hanno contribuito a costruire questa edizione, frutto di un impegnativo lavoro portato avanti con costanza e grande senso di condivisione.
Spurio Passamonti si è poi soffermato particolarmente sulle iniziative rivolte ai giovani, come, tra le altre, gli incontri gratuiti e il Forum dei Direttori italiani di Banda associati che consentiranno alle nuove generazioni di approcciare il settore musicale, e gli incontri con l’autore. Anche il ricordo di Rolando Farsi: «Corcianese innamorato del suo Paese e delle sue manifestazioni che ha contribuito a far nascere e che ha sempre difeso e sostenuto con forza, con amore e disinteressato impegno» alla cui memoria è dedicata questa 58esima edizione.

presentazioneFestival di Corciano 2022 (2)
UNO SGUARDO AL PROGRAMMA

Sabato 6 agosto: alle 18 in piazza Doni inaugurazione Corciano Festival 2022 – LVIII Agosto Corcianese. Seguirà apertura della mostra “Giovagnoni: 100 anni fra scultura e scrittura” tra la chiesa museo di San Francesco, l’Antico Mulino e la sala del Belvedere. Esposizione a cura di Alessandra Migliorati e Massimo Duranti, con la collaborazione di Andrea Baffoni e Aurora Roscini Vitali (progetto 4art – Fondazione Perugia). Seguirà l’inaugurazione di ulteriori mostre che verranno presentate a breve; alle 17.30 al teatro della Filarmonica Diba – Direttori italiani di Banda associati presenta “Diba forum – masterclass direzione” con José Rafael Pascual Vilaplana; alle 20 apertura della Taverna del Duca; alle 21 in piazza Doni omaggio ad Artemio Giovagnoni poeta con “Serata Giovagnoni” a cura dell’Accademia del Donca (ingresso libero); alle 21.30 in piazza Coragino Corciano Festival – Agosto Corcianese produzioni presenta Andrea Giuffredi con la Corciano Festival Orchestra Lab in concerto con Andrea Giuffredi (tromba), Francesco Verzieri (tutor legni), Andrea Angeloni (tutor ottoni e percussioni), dirige Alessandro Celardi. Musiche di A.Reis, G.Aquilanti, E.Negro, M.Bertaccini, B.Monteverde, E.Morricone (ingresso libero)
Domenica 7 agosto: alle 16.30 ai giardini del Torrione di Porta Santa Maria “Atelier poetico-espressivo”, laboratorio teatrale (partecipazione libera con prenotazione: 075 5188255); dalle 17 alle 20 in via delle Mandorle laboratorio per artisti e non “Le mani in creta”, in ricordo dell’artista, professore e commediografo Artemio Giovagnoni, con Paolo Ballerani, Giulia Masciale e Eros Furiani (prenotazioni: 333 3886867); alle 17.30 al teatro della Filarmonica Diba presenta “Diba Forum – Masterclass Direzione” con José Rafael Pascual Vilaplana; alle 18 in piazza Doni presentazione dei candidati al premio FulgineaMente per la sezione narrativa: Sabina Antonelli, Oscar Bigarini, Alessandra d’Egidio, Carmelo Musumeci, Lolita Rinforzi. Modera Ivana Donati; a seguire presentazione del progetto “Residenze letterarie” con Marco Pareti, Laura Moreni, Guido Cilio, Marika Campeti, Alessandra D’Egidio; alle 20 apertura della Taverna del Duca; alle 21 in piazza Doni presentazione del libro “Cronaca di un amore in tempo di guerra. Il carteggio tra Marcello, ufficiale di fanteria, e la studentessa Iolanda durante la Seconda guerra mondiale” (Morlacchi editore) di Luciano Taborchi (dialoga con l’autore sarà Mario Squadroni); alle 21.30 in piazza Coragino nell’ambito del “Festival dei Borghi più belli dell’Umbria” Marino Bartoletti presenta il suo ultimo libro “Il ritorno degli Dei”, modera dPaola Costantini (ingresso libero)
Lunedì 8 agosto: alle 10 al teatro della Filarmonica Diba presenta la tavola rotonda “Diba forum 2022”; alle 18.30 in piazza Doni presentazione del libro “Adriana Croci, l’attualità del suo pensiero” (Morlacchi editore, 2020), realizzato a cura del gruppo di lavoro per Adriana Croci; alle 20 apertura della Taverna del Duca; alle 21.30 in piazza Coragino “In forma di canto” concerto multimediale nell’ambito del progetto “Prima di lasciarti” dedicato a Pier Paolo Pasolini con Ramberto Ciammarughi (pianoforte), Nicola Fumo Frattegiani (disegno sonoro), Giacomo Della Rocca di Dromo studio(visual), produzione Piccolo Teatro degli Instabili, a cura di Samuele Chiovoloni e Francesco Bolo Rossini (ingresso a pagamento, prenotazioni: 075 5188255)

presentazioneFestival di Corciano 2022 (2)

Dall’8 al 15 agosto, con partenza da piazza dei Caduti, escape room temporanea “il tesoro del condottiero” a cura di Roompicapo. Una leggenda narra di un inestimabile tesoro: un oggetto appartenuto al condottiero Ascanio della Corgna che lo rese invincibile nelle sue battaglie e che si dice sia nascosto da qualche parte nel borgo di Corciano. Chiamate a raccolta il vostro team di cacciatori di reliquie e tesori, avrete 90 minuti al massimo per riuscire nell’impresa, decifrando tutti gli enigmi che conducono al tesoro. Turni su prenotazione 16.30, 18.30, 21, 23. Informazioni e prenotazioni: 3295758765 – 3925245864 – roompicapo@gmail.com
Martedì 9 agosto: alle 16.30 ai giardini del Torrione di Porta Santa Maria “Atelier poetico-espressivo”, laboratorio teatrale (partecipazione libera con prenotazione: 075 5188255); alle 20 alla Taverna del Duca; alle 21.30 in piazza Coragino concerto di chiusura del Diba forum. Corciano Festival – Agosto Corcianese produzioni presenta Corciano Festival Ensemble, Aloisia Aisemberg (mezzosoprano), dirige Alessandro Celardi. musiche di C.Orff, F. Cesarini, V. Bellini, F.P.Tosti (ingresso libero)
Mercoledì 10 agosto: alle 16.30 ai giardini del Torrione di Porta Santa Maria “Atelier poetico-espressivo”, laboratorio teatrale (partecipazione libera con prenotazione: 075 5188255); alle 18.30 in piazza Doni presentazione del libro “Uomini che tornano” (Sperling & Kupfer editore, 2022) di Mattia Ollerongis, modera Alessandra Polidori; alle 20 apertura della Taverna del Duca; alle 21 in piazza Doni “Prima di lasciarti” performance teatrale dedicata a Pier Paolo Pasolini “Manifesto ’68 – Dalla chiacchiera alla parola”, un’idea di teatro per P.P.P., performance teatrale nell’ambito del progetto “Prima di lasciarti” dedicato a Pier Paolo Pasolini a cura di associazione Culturale Argo/ Samuele Chiovoloni (ingresso libero con prenotazione: 075 5188255); alle 21.30 in piazza Coragino “Beniamino Ciofetta appaltatore”, commedia brillante in due tempi in omaggio ad Artemio Giovagnoni commediografo, a cura del gruppo teatrale perugino Artemio Giovagnoni (ingresso a pagamento, prenotazioni: 075 5188255);
Giovedì 11 agosto: alle 16.30 ai giardini del Torrione di Porta Santa Maria “Atelier poetico-espressivo”, laboratorio teatrale (partecipazione libera con prenotazione: 075 5188255); alle 18.30 in piazza Doni presentazione del libro “Mostruosa maternità” (Giulio Perrone editore, 2022) di Romana Petri, modera Rita Boini; alle 20 apertura della Taverna del Duca; alle 21 in piazza Doni “Manifesto ’68 – Dalla chiacchiera alla parola” un’idea di teatro per P.P.P., nell’ambito del progetto “Prima di lasciarti” dedicato a Pier Paolo Pasolini, a cura di associazione Culturale Argo/ Samuele Chiovoloni (ingresso libero, con prenotazione: 075 5188255); alle 21.30 in piazza Coragino “Beniamino Ciofetta appaltatore”, commedia brillante in due tempi in omaggio ad Artemio Giovagnoni commediografo, a cura del gruppo teatrale perugino Artemio Giovagnoni (ingresso a pagamento, prenotazioni: 075 5188255)

CorcianoFestival__2019

Venerdì 12 agosto: alle 18 in piazza Doni presentazione del libro “Scandalosamente felice” (Marsilio editore, 2021) di Gaia Beaumont, modera Monica Fanicchi; a seguire, presentazione progetto Residenze Letterarie: Diletta Cappannini, Marta Moroni, Fabiola Gravina, Anna Maria Massari; alle 20 apertura della Taverna del Duca; alle 20 nell’area verde Enzo Melani “Delitto e inganno a Corciano”, cena con delitto in costume storico a cura de I Novellieri (evento a pagamento, prenotazione obbligatoria 075 5188255); alle 21.30 in piazza Coragino Corciano Festival – Agosto Corcianese produzioni presenta concerto a cura di Chiara Burattini (violoncello), Corciano Festival Orchestra, dirige Alessandro Celardi, musiche di Darius Milhaud e Friedrich Gulda (ingresso libero); alle 20.30 e in replica alle 22.30 lungo il sagrato della chiesa di Sant’Agostino “Una pagina di romanzo”, nell’ambito del progetto “Prima di lasciarti” dedicato a Pier Paolo Pasolini, reading teatrale e musicale con Francesco Bolo Rossini (voce) e Gianfranco De Franco (musiche originali), a cura di Samuele Chiovoloni, una produzione Corciano Festival – Associazione Culturale Argo (partecipazione libera con prenotazione: 075 5188255)
Sabato 13 agosto: alle 16 ai giardini del Torrione di Porta Santa Maria “Corciano a spasso tra Medioevo e Rinascimento” apertura campo medievale e area tiro con arco storico; alle 18 in piazza dei caduti “Corciano a spasso tra medioevo e rinascimento” Torneo dell’Assunta – La sfida dei fanti; alle 19 ai giardini del Torrione di Porta Santa Maria “Corciano a spasso tra medioevo e rinascimento” apertura osteria medievale; alle 20 apertura della Taverna del Duca; alle 21.30 in piazza Coragino Corciano Festival – Agosto Corcianese produzioni presenta “Corciano tra Medioevo e Rinascimento: Serenate di Menestrelli”. Coordinamento Antonietta Battistoni, coreografie di Elisa Zucchetti, direzione musicale Giovanni Brugnami, con la partecipazione delle danzatrici e danzatori della Compagnia medievale di Todi (ingresso libero)
Domenica 14 agosto: alle 16 ai giardini del Torrione di Porta Santa Maria “Corciano a spasso tra Medioevo e Rinascimento” apertura campo medievale e area tiro con arco storico; alle 18 in piazza dei Caduti “Corciano a spasso tra medioevo e rinascimento” Torneo dell’Assunta – La sfida dei cavalieri; alle 19 ai giardini del Torrione di Porta Santa Maria “Corciano a spasso tra medioevo e rinascimento” apertura osteria medievale; alle 20 apertura della Taverna del Duca; alle 20.30 in piazza Coragino “L’Ave Maria” concerto di campane eseguito con sistema misto dai campanari corcianesi in onore di Santa Maria Assunta; alle 21.30 partenza da piazza Coragino Corciano Festival – Agosto Corcianese produzioni presenta “Corciano tra Medioevo e Rinascimento: Cerimonia del Lume”, dono del cero da parte della Magistratura corcianese alla chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta, preghiere e laudi medievali a cura del Coro di Santa Maria Assunta di Corciano, direttrice Antonietta Battistoni (ingresso libero)

CorcianoFestival_Corteo Quattrocentesco del gonfalone_foto Belfiore
foto di Giancarlo Belfiore

Lunedì 15 agosto: alle 16 ai giardini del Torrione di Porta Santa Maria “Corciano a spasso tra Medioevo e Rinascimento” apertura campo medievale e area tiro con arco storico; alle 17 in centro storico Corciano Festival – Agosto Corcianese produzioni presenta “Corciano tra Medioevo e Rinascimento: “Corteo quattrocentesco del Gonfalone”, liberazione dei prigionieri Pro Amore Dei e solenne incontro presso le mura del Castello tra sua Eccellenza Monsignor Giacomo Vannucci e la popolazione corcianese; alle 20 apertura della Taverna del Duca; alle 21.30 in piazza Coragino Corciano Festival – Agosto Corcianese produzioni presenta “Corciano tra Medioevo e Rinascimento: Disfida degli arcieri tra i rioni del castello di Corciano”: Rione Borgo, Rione Castello, Rione Santa Croce e Rione Serraglio
Il Corciano Festival è co-organizzato dal Comune di Corciano e Associazione Turistica Pro Loco Corcianese, con il sostegno e il patrocinio della Regione Umbria, della Banca Centro Toscana Umbria – Gruppo Bcc Iccrea e della Fondazione Perugia. Il progetto 4Art è realizzato con il sostegno di Fondazione Perugia.

spoleto 'n fun 2022 staff

Boom di presenze al parco acquatico Spoleto ‘n fun: diecimila presenze in dieci giorni

Il Comune di Narni

Narni, un torneo di calcio per l’integrazione dei migranti