in ,

Bollette choc: «Dodicimilaeuri per la luce a luglio»

Rispetto allo scorso anno, tariffe fino a sei volte superiori. Lo sfogo di un commerciante: «Ad agosto anche peggio»

di Mi. Fr.

TERNI – La cifra è scritta in maiuscolo e in gergo dialettale, tanto per dare risalto e non creare equivoci: «DODICIMILAEURI». Il numero in questione riguarda la tariffa per l’utilizzo della corrente elettrica che la macelleria Pucci di Terni, prossima all’apertura nella nuova sede, dovrà pagare per quanto riguarda il mese di luglio 2022. Il caro energia che bussa alla porta dei commercianti. In uno sfogo social, Pucci ha tenuto a portare alla luce l’ingente aumento rispetto alla passata stagione, dove per 7kilowatt in meno la cifra superava di poco i 2mila euro. Ora, a fronte di un consumo energetico più alto (complice anche l’anomalo caldo di stagione), ecco arrivare invece una bollettta che recita una cifra ben sei volte superiore alla precedente, gli ormai famosi a Terni «dodicimilaeuri».

«Passato il Ferragosto – si legge nel post sulla pagina social di Pucci – passata la sbornia, permetteteci uno sfogo perché la realtà bussa pesantissima alla porta. Qui sotto la nostra bolletta sintetica di luglio 2021 contro luglio 2022. Complice il caldo anomalo e gli aumenti incontrollati delle tariffe, il mese di picco dell’anno è passato da 2/3000€ del 2021 a un nuovo record di 12000€. DODICIMILAEURI. Il kilowattora medio “lordo” è passato da 0,17€ del 2021 a 0,62€ del 2022. Ormai domina il celeberrimo PUN a cui si aggiungono margini del distributore, costi fissi e balzelli. Peggio sarà ad agosto, e gli analisti prevedono ulteriori peggioramenti in ottobre. Se avete dell’ottimismo residuo condividetelo perché ne abbiamo bisogno».

Nei commenti, il coro degli altri commercianti messi in ginocchio dagli aumenti non tarda ad arrivare. Si passa così dal semplice ma chiaro «che schifo» ai vari attestati di stima come «sempre più difficoltoso andare avanti, siete degli eroi». Insomma, quanto anticipato da Confcommercio Umbria sta arrivando in questi giorni, con l’ottimismo che va scemando anche per quanto riguarda agosto e i prossimi mesi. Nel frattempo, i «dodicimilaeuri» hanno già fatto il giro della città.

Terni piange Paolo Pannacci: «Saluta la Curva Paradiso»

Elezioni, da Perugia la battaglia di Laura e Stefano per diritti e libertà civili