in

A Magione torna il Palio del Gioco

Disfide, giochi, solidarietà e tanto entusiasmo, in attesa della quarantesima edizione, che vedrà partire per primo il Rione Caserino. Presenti gli sbandieratori e musici della Quintana di Foligno

MAGIONE (Perugia) – Saranno i giogaioli del Rione Caserino a partire per primi sabato 13 agosto, ore 22, in occasione della serata finale della XL edizione del Palio del Giogo organizzato dalla Proloco di Magione dell’ambito della Settimana Magionese (6-14 agosto). I giogaioli del Caserino, capitanati da Lorenzo Balucani, si sono aggiudicati il primo posto con il tempo di qualificazione più basso, effettuando il giro di prova in 1.17.18 in occasione della Disfida dello scorso sabato, preludio alla corsa. Al secondo posto il Rione Comune, capitano Francesco Montacci. A seguire il Rione Casenuove, capitano Fabio Baldassarri, e quarto il Rione Stazione, capitano Mirco Tenerini.

Durante la disfida, come da tradizione, sono stati presentati, in una scenografica piazza Carpine, i giogaioli di ogni squadra, ed è stato riconsegnato dal Rione vincitore dell’ultima edizione tenutasi nel 2019, il Rione Caserino, il giogo simbolo del mondo contadino da cui questa corsa trae origine. Nata nel 1977, la competizione si ispira, infatti, ad una vecchia consuetudine campagnola che vedeva coppie di contadini “sfidarsi” in una corsa sotto quel giogo usato durante il giorno per trattenere i buoi impiegati nei campi. Il percorso della rocambolesca corsa a staffetta che si effettua con il giogo in spalla, si snoda attraverso un circuito ad anello per le vie di Magione, da ripetere quattro volte: la partenza è fissata in Piazza Matteotti, per poi entrare in Corso Marchesi e da lì, arrivati alla fine della strada, svoltare a sinistra salendo in Piazza Fra Giovanni da Pian di Carpine passando per Via dell’Arco; si transita così in Piazza Mengoni, prima di concludere il giro nuovamente in piazza Matteotti. Alla serata parteciperanno gli sbandieratori e musici della Giostra della Quintana di Foligno.

Nelle sere precedenti la corsa, i Rioni si sono sfidati in solidarietà con il Palio promosso da Avis Magione e in corso fino al 31 agosto; e in momenti di gioco e aggregazione con l’evento “Rioni senza Frontiere”, in cui grandi e bambini si sono divertiti con i giochi di un tempo, come tiro alla fune e corsa coi sacchi. Proseguono intanto le molte iniziative della Settimana Magionese con concerti, rappresentazioni teatrali, spazio cena ai giardini pubblici, mostre lungo Corso Marchesi.

palazzo spada

Terni, il Comune pubblica l’avviso per la Notte bianca dello sport

Frankie Hi-Nrg Mc, Petra Magoni, Roberto Angelini: finale col botto per Moon in June