in ,

A Terni, «Lo sciopero intelligente»

Le organizzazioni sindacali manifesteranno martedì 16 insieme alle lavoratrici e ai lavoratori di “Delizie e Sapori,” azienda che si occupa dei reparti di gastronomia e macelleria di Eurospin

A. P.

TERNI – Ci sarà un presidio anche a Terni, martedì 16 agosto, presso l’Eurospin di viale dello Stadio. In concomitanza dello sciopero di tutti i punti vendita dell’Umbria (circa trenta con almeno cinquecento addetti), che si svolgerà invece davanti alla sede amministrativa di Eurospin Tirrenica a Magione (frazione Bacanella).

«Le condizioni di lavoro di lavoratrici e lavoratori del gruppo – spiegano in una nota Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil dell’Umbria – sono intollerabili. Sottoposti a carichi di lavoro eccessivi, turni massacranti, obbligo per gli addetti di farsi carico anche delle pulizie di bagni e parcheggi, utilizzo improprio delle clausole elastiche e flessibili senza che vengano retribuite, irregolarità nei livelli di inquadramento, trasferimenti coatti in sedi lontane».
Ma c’è preoccupazione anche per gli oltre quaranta dipendenti di “Delizie e Sapori” – realtà che si occupa dei reparti gastronomia e macelleria interni ad alcuni punti Eurospin del territorio di Terni e Narni. Che decidono di aderire allo sciopero proclamato da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, il prossimo 16 agosto. Due i presidi, dunque: a Magione alle ore 9,30 e a Terni alle ore 8,30. E se la manifestazione regionale si inserisce fra quelle già organizzate in tutta Italia, quella di viale dello Stadio va da sé: riguarda un’azienda in appalto, ed è tesa a portare alla luce le criticità di una filiera che non ce la fa a rispettare le scadenze.

Perugia pronta a diventare la Città del Cioccolato. Il Mercato coperto è libero, Guarducci già twitta. E Romizi è pronto a provarci

Frecciarossa di Perugia: rispettate le previsioni di spesa per il 2022