in ,

Mobilità per studenti, l’università di Perugia tra le migliori d’Italia

Lo studio di Enjoy travel premia la città. Saranno d’accordo i giovani?

Digital image
di Luca Ceccotti

PERUGIA – Si chiama Enjoy Travel ed è uno dei siti di autonoleggio più seguiti e utilizzati al mondo. Considerando l’università una tappa fondamentale per cominciare a costruire il proprio futuro, il broker online ha deciso di stilare una classifica dedicata alle “dieci migliori città universitarie d’Italia”, basandosi però su criteri differenti dalle classifiche ufficiali.

È così che, secondo questo studio pubblicato sul blog di Enjoy Travel, Perugia rientrerebbe nella Top 10 delle migliori città universitarie d’Italia, esattamente al quinto posto. I criteri utili presi in considerazione per la classifica sono stati: il bike sharing in città, gli abbonamenti dedicati ai mezzi di trasporto, le convenzioni varie per gli studenti e il divertimento & social life.

A vincere su tutti è Padova, seguita poi da Pisa, Palermo, Milano e poi Perugia, che battono – sempre in ordine – Bologna, Salerno, Ferrara, Parma e Siena. Sulle proposte del capoluogo della regione Umbria, Enjoy Travel spiega come il Perugia Bike Sharing offra un servizio con biciclette sempre disponibili e senza troppa attesa, compreso di 7 fermate apposite con punti di ricarica, anche se non ci sono particolari convenzioni con l’Università. La città offre inoltre l’abbonamento ai mezzi di trasporto per universitari allo stesso prezzo di uno scolastico, mentre per quanto riguarda le convezioni per studenti cita una particolare card di Unicredit, diverse iniziative delle palestre cittadine e dei teatri. Su divertimento e social life si parla dei molti locali, delle fiere e degli eventi che animano costantemente Perugia.

Va precisato che l’articolo di Enjoy Travel prende in esame soltanto i 10 atenei italiani più antichi o prestigiosi e con un alto tasso d’occupazione post-laurea. In questo senso, lo studio del sito appare soprattutto come una classifica interna tra i migliori atenei nostrani con focus sulle facilitazioni per gli studenti in tema mobilità, ed è qui che sorge qualche problema proprio in relazione a Perugia.

A inizio settembre arrivava infatti la notizia della mancata rateizzazione da parte di Busitalia degli abbonamenti scolastici (per scuole e università), rendendo in effetti problematico il trasporto perugino per gli studenti e spingendo anche l’assessore Melasecche a incontrare i vertici di Trenitalia “per far ragionare l’azienda”. In merito è intervenuta anche Simona Meloni, capogruppo PD, che ha chiesto in una nota alla Regione di attivare misure possibili per arginare un serio problema per l’anno scolastico e universitario di Perugia.

Tenendo infine conto dei diretti interessati, il sindacato studentesco UDU ha espresso malessere appena pochi giorni fa per la mancata comunicazione di Busitalia e della Regione sulle agevolazioni dedicate alla comunità studentesca, lamentando una mancanza totale di scontistiche ad hoc dopo 4 mesi dalla richiesta di un piano specifico per l’anno scolastico e universitario, ormai già cominciato e ormai problematico.

La domanda è questa: gli studenti condivideranno la classifica di Enjoy Travel?

Paolo da Petrignano porta la fagiolina del Trasimeno su Rai 1

Sir Safety Susa Perugia

Sedici palloni vincenti per Herrera: un’amichevole da 0-4 a Civitanova per la Sir