in ,

Anche in Umbria grande attesa per i premi Ubu 2021/2022: tutte le candidature

Nove per le produzioni Tsu

foto di Brunella Giolivo
Fra.Cec.

PERUGIA – Sono ben nove le candidature per le produzioni del Teatro stabile dell’Umbria ai premi Ubu, promossi dall’associazione Ubu per Franco Quadri, per la stagione 2021/2022, annuciate su Radio Tre. Per i prestigiosi riconoscimenti – tra i più importanti su territorio nazionale – i candidati sono stati scelti da una giuria composta da ottanta critici che hanno assistito a 609 spettacoli.

Sei nomination per “Chi ha paura di Virginia Woolf?”, opera di Edward Albee diretta da Antonio Latella (migliore spettacolo dell’anno, migliore regia, miglior attore Vinicio Marchioni, migliore attrice Sonia Bergamasco, miglior attore under 35 Ludovico Fededegni, miglior progetto sonoro o musiche originali Franco Visioli) e tre per “La signorina Giulia” di Strindberg con la regia di Leonardo Lidi (migliore regia, migliore attrice o performer under 35 Giuliana Bianca Vigogna, miglior disegno luci Nicolas Bovey).
«Sono particolarmente felice per le nomination delle nostre produzioni ai premi Ubu 2022 – il commento del Direttore del TSU Nino Marino – Oltre al gradimento e al calore del pubblico che stanno ottenendo gli spettacoli in tournée nei principali teatri italiani, oggi arriva questo grande riconoscimento grazie alle preferenze espresse dalle firme più importanti della critica nazionale. La mia gratitudine va al grande lavoro degli artisti che hanno riconosciuto il Teatro stabile dell’Umbra come una casa accogliente per esprimere il proprio talento».
La premiazione si terrà lunedì 12 dicembre al teatro Arena del Sole di Bologna, in diretta radiofonica su Rai Radio3 per Radio3 Suite.

NOMINATION

Spettacolo di teatro: “L’Angelo della storia” di Sotterraneo (ideazione e regia di Sara Bonaventura, Claudio Cirri, Daniele Villa), “Bros” di Romeo Castellucci, “Chi ha paura di Virginia Woolf?” di Edward Albee (regia di Antonio Latella)
Spettacolo di danza: “Inferno” (regia, coreografia di Roberto Castello), “Manifesto Cannibale” (concept e regia di Francesca Pennini), “OtellO” (progetto e realizzazione Kinkaleri – Massimo Conti, Marco Mazzoni, Gina Monaco), “Paradiso” (coreografie di Marco Valerio Amico, Rhuena Bracci)
Curatela/organizzazione: Danila Blasi (Pin Doc), Collettivo Amigdala (Periferico festival), Maurizio Sguotti e Kronoteatro (Terreni Creativi festival)
Regia: Licia Lanera (“Con la carabina”), Antonio Latella (“Chi ha paura di Virginia Woolf?”), Leonardo Lidi (“La signorina Giulia”), Massimo Popolizio (“M. Il figlio del secolo”)
Attrice/performer: Sonia Bergamasco (“Chi ha paura di Virginia Woolf?”), Monica Demuru (“Giorni felici”), Valentina Picello (“Edificio 3”)
Attore/performer: Marco Cavalcoli (“Ashes, Ottantanove”), Vinicio Marchioni (“Chi ha paura di Virginia Woolf?”), Tommaso Ragno (“M. Il figlio del secolo”)
Attrice/performer under 35: Dalila Cozzolino, Stefania Tansini, Giuliana Vigogna
Attore/performer Under 35: Alessandro Bay Rossi, Ludovico Fededegni
Scenografia: Radu Boruzescu (“Edipo re”), Alfredo Pirri (“Paradiso”), Paola Villani (“Carne blu”)
Costumi: Gianluca Falaschi (“Agamennone”), Gianluca Sbicca (“M. Il figlio del secolo”)
Disegno luci: Nicolas Bovey (“La signorina Giulia”, “I due gemelli veneziani”), Simona Gallo (“Tutto brucia”), Giulia Pastore (“La notte è il mio giorno preferito”)
Progetto sonoro/musiche originali: Gianluca Misiti (“Venere e Adone”, “L’armata Brancaleone”), R.Y.F. (Francesca Morello) (“Tutto Brucia”), Muta Imago (“Ashes”), Franco Visioli (“Chi ha paura di Virginia Woolf?”)
Nuovo testo italiano/scrittura drammaturgica (messi in scena da compagnie o artisti italiani): “L’Angelo della storia” (Daniele Villa/Sotterraneo), “Dei figli” (Mario Perrotta), “Ottantanove” (Elvira Frosini e Daniele Timpano), “Una riga nera al piano di sopra” (Matilde Vigna)
Nuovo testo straniero/scrittura drammaturgica (messi in scena da compagnie o artisti italiani): “Brevi interviste con uomini schifosi” (Daniel Veronese da David Foster Wallace), “Con la carabina” (Pauline Peyrade), “Edificio 3” (Claudio Tolcachir)
Spettacolo straniero presentato in italia: “Catarina e a beleza de matar fascistas” (regia di Tiago Rodrigues), “Liebestod | El olor a sangre no se me quita de los ojos Juan Belmonte” (regia di Angélica Liddell), “Love” (regia di Alexander Zeldin)

prima edizione della notte dei capitani

Celebrata a Perugia la prima edizione della “notte dei capitani”: premi e considerazioni

L’Annunciazione di Galileo Chini

A Città di Castello nuova luce per “L’Annunciazione” di Galileo Chini