in , ,

Attenti ai rumors/ Sul rimpasto in giunta regionale la Lega punta i piedi: se si sostituisce Coletto, noi prendiamo il posto di Fioroni

SPOTLIGHT DI MARCO BRUNACCI | L’ultima indiscrezione rimette in discussione la modifica del governo regionale che avrebbe consentito a Fratelli d’Italia di entrare. A Terni i silenzi di Fdi e Fi sulla ricandidatura di Latini e sulla teoria dello “ius primo mandato”. L’attivismo “temperato” di Bandecchi

di Marco Brunacci

Politica umbra, attenti agli ultimi rumors. Per chi è appassionato del genere, roba da non perdere.

Lega/1. Il partito guidato in Umbria dal segretario regionale, Caparvi, pare che, qualche ora fa, abbia spiegato la sua posizione sul rimpasto di giunta regionale. E mai è stata così chiara.
Dicono i rumors: se la governatrice Tesei ha intenzione di sostituire il solo assessore regionale alla sanità, in quota leghista, Luca Coletto – pronto ad assumere un incarico a Roma -, deve anche sostituire l’asssesore allo sviluppo economico, in quota Tesei, Fioroni.
In sostanza: la Lega è disponibile a lasciare a un esponente di Fratelli d’ìItalia un asssorato – si immagina la sanità, che a Zaffini, neo presidente della commissione sanità del Senato, non dispiace affatto – ma solo se contestualmente può schierare, poi, un suo esponente al posto di Fioroni.
Se i rumors che si susseguono sono fondati, qui c’è poco da fare: il meccanismo del rimpasto si blocca per l’ennesima volta, visto la non disponibilità di Tesei a fare a meno di Fioroni, con Fdi che potrebbe quindi restare alla finestra. E sarebbe un bel pasticcio.

Lega/2. Qualcuno a Terni sostiene che alla fine il partito potrebbe non essere così compatto e determinato nel chiedere la conferma dell’attuale sindaco, Latini. Ma Caparvi sembra aver chiarito ai suoi alleati il principio dello “ius primo mandato” – così chiamato da Umbria7 – quindi non si cambiano, se non in situazioni speciali, gli eletti al primo mandato. Questo avrebbe già provocato attriti.
Di sicuro su Terni si sta muovendo con perfino sorprendente circospezione Bandecchi e nel contempo Fdi e Forza Italia continuano a non far parlare. Silenzi da interpretare, ma certo molto pesanti.
Pronti per i prossimi appassionanti sviluppi.

Uno sguardo dall’alto: l’Ordine dei commercialisti tra economia e filosofia

carabinieri Farneto di Colombella

Si perde vicino al fiume Tevere: il soccorso dei carabinieri