in

Umbertide si tuffa nel XIX secolo, tutto pronto per l’edizione 2023 della “Fratta dell’800”

Presentato il programma della rievocazione che si svolgerà dal 31 agosto al 3 settembre

R.P.

UMBERTIDE (Perugia) – Torna in tutto il suo splendore la “Fratta dell’800”. Dal 31 agosto al 3 settembre il centro storico di Umbertide si calerà nell’incantevole atmosfera del XIX Secolo grazie alla presenza di centinaia di figuranti e a numerose taverne e osterie che proporranno i piatti tipici della tradizione contadina della Fratta.

Saranno quattro giorni intensi di festa, durante i quali si alterneranno balletti, opere melodrammatiche, canti e balli popolari, spettacoli di magia, numeri circensi e improvvisazioni teatrali e rievocazioni di battaglie ottocentesche. Tra i tanti appuntamenti, quest’anno Fratta dell’800 beneficerà di uno speciale annullo filatelico dedicato alla manifestazione.

Il programma completo della rievocazione è stato presentato nella mattinata di lunedì 28 agosto a Perugia, nella prestigiosa sede di palazzo Cesaroni. Alla conferenza hanno preso parte il presidente del Consiglio regionale, Marco Squarta, il sindaco di Umbertide, Luca Carizia, il vicesindaco e assessore alla cultura, Annalisa Mierla, il presidente dell’Accademia dei Riuniti, Michele Magrini Alunno e Achille Junior Roselletti. In sala anche una nutrita delegazione di figuranti in costume, pronti per animare nel migliore dei modi l’evento.

Il presidente Squarta ha affermato che la “Fratta dell’800” è «una manifestazione storica alla quale l’Assemblea legislativa tiene molto perché è un evento importante che fa capire com’è l’Umbria, attraverso giochi ed eventi culturali, riuscendo a unire la suggestione con il senso di appartenenza. Su questo versante io stesso mi sono fatto promotore di una legge regionale che sostenga le rievocazioni storiche come questa».

Il sindaco Carizia e il vicesindaco Mierla hanno sottolineato la partecipazione di tanti giovani che «assicurano il ricambio generazionale e ci danno tanta fiducia. Ringraziamo tutta la comunità per l’impegno a rievocare l’Umbertide di una volta e anche chi si impegna per la riuscita in sicurezza dell’evento, come la Protezione civile. Questa 22esima edizione vede la partecipazione di tutte le associazioni culturali del territorio, dal teatro alla danza, dalla musica ai vari spettacoli».

IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA RIEVOCAZIONE

GIOVEDÌ 31 AGOSTO

Si comincia alle 18 con la “800 parade”, corteo storico che partirà dalla stazione e arriverà ai piedi della Rocca.

Alle 21 in piazza Matteotti “Genesi di un inno”: Goffredo Mameli e Michele Romano concordano la stesura di Fratelli d’Italia. Animazione teatrale cura di Accademia dei Riuniti e Argento Vivo.

Alle 21.30 sempre in piazza Matteotti “Più di mille”, inaugurazione del monumento a Giuseppe Garibaldi. Alle 22 lo spettacolo “La bottega fantastica” della scuola di danza di Oplas, con coreografie di Claudia Micheli, Eleonora Cantarini, Camilla Spini e direzione artistica di Luca Bruni. Alle 22.45 si svolgerà “Artova il campanaccio”, valevole per la prima prova del “Torneo delle locande”.

Nella chiesa di San Bernardino, dalle 21 fino alle 23.30, la confraternita spiegherà al pubblico gli sfregi napoleonici all’interno dell’edificio religioso.

Dalle 21 alle 23.30 visite guidate a cura di Sistema Museo all’interno del museo di Santa Croce con “Signorelli e l’800”.

In piazza delle Erbe, dalle 21, torna il caffè gli artisti con assenzio, spiriti, illusionisti, varia umanità. Alla stessa ora le vetrine del centro storico nelle opere d’arte del XIX secolo.

In Piattaforma, dalle 21.30, arriva il cinematografo della Fratta. I musicisti Alessandro Bravi e Moreno Piccioloni sonorizzano i primi film della storia del cinema.

All’hotel Capponi, dalle 21.30 alle 22.30, “L’infinito piacere”, a tavola con Giacomo Leopardi. Ingresso limitato a 20 persone per replica. Prenotazione consigliata tramite WhatsApp al numero 3703515135.

VENERDÌ 1 SETTEMBRE

Dalle 18, in piazza del Mercato, torna la vita da campo. La compagnia delle Quattr’Armi si accampa fuori le mura.

In piazza Matteotti, dalle 19.30, magie da strada con “With a flair” dello Stramagante (in replica alle 22 in piazza San Francesco).

Alle 21.30, in piazza Matteotti, lo spettacolo “Composizioni sull’asse del tempo”, a cura di Maria Paola Fiorucci e Chiara Tosti del Centro Studi Danza.

Alla stessa ora, nell’atrio del palazzo comunale e in sala del consiglio, “Storie di eroi umbertidesi nel Risorgimento” a cura di Simona Bellucci e “Processo a Napoleone Bonaparte: genio militare o talentuoso opportunista?”. Animazione teatrale a cura di Accademia dei Riuniti

Alle 22.15 in piazza Matteotti sfida a “Stroppa la corda”, valevole come seconda prova del Torneo delle Locande. Alle 23.45 è invece prevista l’esibizione del “Turkish marching show”.

Al Teatro dei Riuniti, dalle 23 a mezzanotte, burlesque show con “L’atelier dell’artista, omaggio a Georges Feyedeau”-

In piazza delle Erbe, dalle 21, torna il caffè gli artisti con assenzio, spiriti, illusionisti, varia umanità. Alla stessa ora le vetrine del centro storico nelle opere d’arte del XIX secolo.

In Piattaforma, dalle 21.30, arriva il cinematografo della Fratta. I musicisti Alessandro Bravi e Moreno Piccioloni sonorizzano i primi film della storia del cinema.

All’hotel Capponi, dalle 21.30 alle 22.30, “L’infinito piacere”, a tavola con Giacomo Leopardi. Ingresso limitato a 20 persone per replica. Prenotazione consigliata tramite WhatsApp al numero 3703515135.

Dalle 19 alle 21 al Museo di Santa Croce, “Arie romanze nel salotto all’italiana”, concerto per organo e mezzosoprano con Francesco Fulvi e Giovanna Pazzaglia.

Dalla chiesa di San Bernardino, dalle 21 alle 23, “Pillole di musica ottocentesca”, a cura della sezione archi della scuola di musica “I Concertisti”.

Dalle 20.30 alle 23 musicisti e ballerine animano la taverne della festa con la “Turkish marching band”.

SABATO 2 SETTEMBRE

Si inizia alle 6.35 alla Rocca con il “Saluto all’alba”, musica e parole in omaggio a Giacomo Leopardi, a cura dell’Accademia dei Riuniti, con la partecipazione del maestro Gianfranco Contadini. Prenotazione consigliata tramite WhatsApp al numero 3703515135.

Al lido Tevere, dalle 16.30 alle 19, appuntamento con “Due secoli fa”, letture e giochi con l’associazione “Genitori Insieme Per…”.

Dalle 16.00, in piazza del Mercato, la compagnia delle Quattr’Armi si accampa fuori le mura. Rievocazione storico-didattica, il campo militare nel XIX secolo.

Alle 18, in piazza Matteotti, terza prova del “Torneo delle locande” con la “corsa suppei vicoli”. Alle 19, tornano le magie dello “Stamagante”.

Dalle 18 il “Comando estense” pattuglierà tutto il centro storico.

Dalle 21.30, in piazza Matteotti, lo spettacolo “Dame dei fiori” della scuola “Danza Nov’Art” con coreografie di Eleonora Forlucci e Silvia Orlandi. Alle 22.00 “Il gran ballo e la difesa della Fratta” con animazione storica a cura dell’Accademia dei Riuniti, Comando Estense, e associazione Quattr’Arme.

Alla stessa ora, nell’atrio del palazzo comunale e in sala del consiglio, “Storie di eroi umbertidesi nel Risorgimento” a cura di Simona Bellucci e “Processo a Napoleone Bonaparte: genio militare o talentuoso opportunista?”. Animazione teatrale a cura di Accademia dei Riuniti

Alle 21.30, in Piattaforma, “Il cinematografo della Fratta” con i musicisti Alessandro Bravi e Moreno Piccioloni che sonorizzano i primi film della storia del cinema.

Alle 22 tornano in piazza San Francesco le magie dello Stramagante.  

Alle 23, in piazza Matteotti, lo spettacolo “Il maledetto Foscolo, Ugo chi?” a cura di Tragique Sentimental Song e Accademia dei Riuniti. A mezzanotte spettacolo della “Turkish marching show”

Dalle 20.30 alle 23 la “Turkish marching band” animerà le taverne della festa.

In piazza delle Erbe, dalle 21, torna il caffè gli artisti con assenzio, spiriti, illusionisti, varia umanità. Con la partecipazione delle streghe di Magnetic Moons con uno spettacolo di pole dance. Alla stessa ora le vetrine del centro storico nelle opere d’arte del XIX secolo.

Dalle 21 alle 23 a San Bernardino, la confraternita spigherà gli sfregi napoleonici all’interno della chiesa.

All’hotel Capponi, dalle 21.30 alle 22.30, “L’infinito piacere”, a tavola con Giacomo Leopardi. Ingresso limitato a 20 persone per replica. Prenotazione consigliata tramite WhatsApp al numero 3703515135.

A mezzanotte e mezzo in piazza Matteotti torna la “Festa dei freghi”.

DOMENICA 3 SETTEMBRE

Si inizia alle 6.35 alla Rocca con il “Saluto all’alba”, musica e parole in omaggio a Giacomo Leopardi, a cura dell’Accademia dei Riuniti, con la partecipazione del maestro Gianfranco Contadini. Prenotazione consigliata tramite WhatsApp al numero 3703515135.

Dalle 11 alle 12.30 in piazza Matteotti scaramucce militari a cura del comando Estense e dell’associazione Quattr’Arme.

Presso il cimitero, alle 11,  visita guidata presso la parte monumentale. A cura di Simona Bellucci, con la partecipazione della sezione d’archi de “I Concertisti”.

Per tutto il pomeriggio, dalle 14 alle 20, sarà possibile ottenere l’annullo filatelico della manifestazione”.

In piazza XXV Aprile, dalle 16, mostra in movimento di bicicli ottocenteschi

Alla stessa ora, sotto la Rocca, avranno luogo le ultime prove del “Torneo della locande” con  “L’Antriso-Ravioli edition, “Corsa degli Insaccati” e “La Morra”.

Dalle 17 pattugliamento del Comando Estense per vie e piazze della città.  

Alle 18 si prosegue in piazza Matteotti con la breve storia animata del rugby. Alle 19 (con replica alle 21) animazione musiciale con il “Cantagiro dei barattoli” e alle 19 tornano le magie dello Stramagante.

In piazza delle Erbe, dalle 21, torna il caffè gli artisti con assenzio, spiriti, illusionisti, varia umanità. Con la partecipazione delle streghe di Magnetic Moons con uno spettacolo di pole dance

In Piattaforma, dalle 21.30, arriva il cinematografo della Fratta. I musicisti Alessandro Bravi e Moreno Piccioloni sonorizzano i primi film della storia del cinema.

Alle 22, in piazza Matteotti, inizia il finale della festa con il gran ballo e la premiazione dei vincitori del “Torneo delle locande”.  

Row to Olympics: l’Italia under 15 con due atleti del Circolo Canottieri Piediluco vince la seconda edizione

Bandecchi avvisa e promette: «La prossima volta non mi faccio fermare, tiro cartoni anche ai vigili»