in

Al Politeama Lucioli il “Cinema ritrovato” con la proiezione del film “Il servo”

Primo capitolo della collaborazione tra Losey e il drammaturgo Harold Pinter

TERNI – Al cinema Politeama Lucioli di Terni torna l’appuntamento col “Cinema ritrovato”. Martedì 3 e mercoledì 4 maggio alle 21 si terrà infatti la proiezione di “Il servo” di Joseph Losey in versione restaurata, preceduta da una introduzione a cura di Sentieri del cinema.

«Tutto fuorché teatrale – si legge in una nota di Sentieri del cinema – tutto fuorché minimalista, tutto fuorché didascalico o farraginoso o ridondante o piattamente descrittivo, “Il Servo” è un capolavoro assoluto: come una grande idea attaccati alla quale stanno come stalattiti una miriade di sottigliezze, di gesti, di luci, di parole dette o non dette, di sfumature. I sentimenti si coagulano in un gesto o in una espressione o in un dettaglio inquadrato dalla cinepresa, mentre parole, musica e suoni si fondono insieme».
Ispirato al romanzo omonimo di Robin Maugham, il film rappresenta il primo capitolo della collaborazione tra Losey e il drammaturgo Harold Pinter. Al centro della pellicola, il duello psicologico tra un servo e un padrone allestito con abbondanza di grandangoli e profondità di campo. L’universo della casa-prigione, dove il servo “divora” il suo padrone, è stato paragonato all’inferno di Sartre. Le persone tendono a schiavizzarsi a vicenda trasformando il prossimo in un oggetto di loro proprietà. L’amore e la sessualità diventano strumenti di potere. L’interpretazione di Dirk Bogarde fu la grande svolta della sua carriera ed è ancora oggi uno dei suoi ruoli più emozionanti e inquietanti.

Gli Ambulanti di Forte dei Marmi

Una domenica tra gli stand a cielo aperto degli ambulanti di Forte dei Marmi

polizia commissariato Assisi

Molestie alla stazione di Assisi: denunciato un 87enne