in ,

Crediti di imposta “con il trucco”, sequestrati 408mila euro a un’azienda

La società di Umbertide avrebbe ottenuto compensazioni non dovute

PERUGIA – Compensazioni indebite di crediti di imposta, ancoa un sequestro preventivo in Umbria. Dopo il provvedimento che ha interessato un’azienda di trasporti e il suo amministratore, 640mila euro tra beni immobili, contanti e quote di società, la Guardia di finanza ha eseguito la misura disposta dal Gip a carito di un’azienda di Umbertide, che produce pavimentazioni.

Il sequestro preventivo ammonta a 408mila euro. Secondo quanto emerso dalle indagini, sulla scorta anche delle verifiche effettuate dall’Agenzia delle Entrate, sarebbero state riscontrate incongruenze e carenze nella documentazione che avrebbe dovuto confermare lo svolgimento di corsi di formazione e aggiornamento per lo sviluppo di competenze inerenti alle nuove tecnologie dei dipendenti dell’azienda stessa. Condizione necessaria per accedere ai benefici previsti dalla legge 205 del 2017. A conclusione delle indagini, il giudice ha accolto la richiesta della Procura della Repubblica di Perugia, disponendo il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di 3 immobili, 2 autovetture e soldi su diversi conti corrente per un totale di quasi 408mila euro. Un provvedimento analogo è stato eseguito dalla Guardia di finanza di Perugia, su disposizione del Gip, proprio nei giorni scorsi nei confronti di un’azienda di trasporti, per circa 640mila euro.

festival storie in comune 2022 locandina

Nell’Umbria del sud tre giorni di festival “Storie in comune”

“Il coraggio di remare”: sport e salute in un convegno a Piediluco