in

È Elisa Maurizi a vincere la prima edizione del Festival canoro “Città di Gualdo Tadino”

Ospite d’onore la cantante franco africana Nina Wateko

GUALDO TADINO (Perugia) – È stato il teatro Talia a ospitare la prima edizione del Festival canoro “Città di Gualdo Tadino” che ha preso il via sabato 30 aprile in occasione del compleanno
della città: 785 anni.

Il contest, vinto da Elisa Maurizi è stato organizzato e fortemente voluto dall’amministrazione comunale che ha lanciato l’idea di promuovere un appuntamento annuale che coinvolgesse giovani talenti provenienti da ogni dove e che desse loro la possibilità di entrare nel mondo discografico.
A raccogliere la sfida Etralabrecords e la scuola comunale di Gualdo Tadino, con i direttori Carla Meluccio e Francesco Demegni, che hanno realizzato una serata ricca con cantanti di ogni età, che si sono presentati con brani inediti, e uno spettacolo di tango e di moda che ha coinvolto diverse realtà associative locali.
La Maurizi si è aggiudicata la realizzazione di un ep di cinque brani a distribuzione internazionale. Seconda posizione per la band dei Luna precipita, terza per Marina Tasso di Perugia. Ospite d’onore
la cantante franco africana Nina Wateko, considerata da molti l’erede di Miryam Makeba, che il prossimo 4 maggio sarà impegnata in un grande concerto a Dakar e che nel futuro prossimo uscirà discograficamente con una grande produzione discografica in tutto il mondo, curata da Etralab Records.

Ridare l’udito ai bambini e regalare una seconda vita agli anziani. Nessun miracolo: a Perugia è scienza

Gli Ambulanti di Forte dei Marmi

Una domenica tra gli stand a cielo aperto degli ambulanti di Forte dei Marmi