in

Gli alunni adottano gli ulivi, un aiuto per l’ambiente e un pensiero ai coetanei ucraini

Lacugnano, l’iniziativa di un’associazione di residenti con la scuola primaria “Green”

PERUGIA – Un pensiero all’ambiente e uno rivolto ai coetanei che stanno vivendo il dramma della guerra. Gli alunni della scuola primaria “Nicholas Green” di Lacugnano adottano gli ulivi e l’istittuto ne ha dedicato uno alla popolazione ucraina.

L’iniziativa, promossa dall’associazione “Lacugnano Green Park” tenutaria delle aree verdi della frazione, ha coinvolto il Frantoio Berti di Olmo che, in maniera completamente gratuita, ha fornito sia le piante che gli strumenti per la loro messa a dimora.

Lo scopo di questo evento, spiega il presidente dell’associazione Lionello Mattioli, è stato quello di avvicinare i più giovani alla natura che li circonda, rendendoli partecipi ad una iniziativa che intende valorizzare gli alberi ed il territorio in cui viviamo.

“L’importanza delle piante per l’intero ecosistema è ormai noto, ma nonostante ciò, le iniziative atte ad evitare l’innalzamento climatico sono ancora poche, il futuro delle nuove generazioni è ad alto rischio ed il cambiamento non è più un’opportunità ma una necessità – ha sottolineato ancora il presidente – Per questo motivo si è pensato ad una serie di iniziative”, la prima delle quali ha coinvolto la scuola primaria “Green” di Lacugnano che ha partecipato alla messa a dimora di 7 ulivi. “Ogni classe ha adottato il proprio ulivo e la scuola ne ha dedicato uno a tutti bambini meno fortunati che in questo momento stanno subendo le guerre dei grandi – ha concluso il presidente -Speriamo di poter ripetere l’evento in tempi migliori e con una diversa consapevolezza sull’importanza degli alberi che ci danno l’aria, il cibo ed il calore”.

Parrano, il parroco non si presenta a messa: carabinieri e fedeli alla ricerca del prete scomparso

La cascata delle Marmore in uno scatto di @mena.bennington su Instagram

Quasi 600 iscritti alla 44esima Maratona delle acque