in

Rifinanziamento per il bando “Umbria aperta”: si punta ai 20 milioni

Simone Fittuccia (presidente Federalberghi Umbria): «Un plauso alla Regione che ha dimostrato con fatti concreti l’attenzione al turismo più volte e in più circostanze dichiarata»

PERUGIA – Una cifra più che raddoppiata per il bando della Regione Umbria “Umbria aperta”, che prevedeva contributi a fondo perduto del 70% per la ristrutturazione e riqualificazione delle strutture ricettive umbre. Venti i milioni raggiunti in totale: agli otto iniziali, dopo un primo rifinanziamento di due milioni, se ne aggiungono ulteriori otto grazie alla delibera del 25 maggio, e se ne attendono altri due.

Molto soddisfatti Confcommercio e Federalberghi Umbria che hanno spinto affinché la Regione mettesse risorse adeguate sul bando, considerato l’alto numero di domande, trovando pieno ascolto nell’assessore regionale al Turismo Paola Agabiti, nella presidente Tesei e nella Giunta regionale.
«L’assessore Agabiti e l’istituzione regionale – dichiara Simone Fittuccia, presidente di Federalberghi Umbria – hanno accolto le nostre istanze e si sono impegnate al massimo per reperire finanziamenti adeguati. A loro va il nostro plauso: la Regione ha dimostrato con fatti concreti l’attenzione al turismo più volte e in più circostanze dichiarata, il valore che attribuisce ad un settore che è risorsa strategica per il nostro territorio e per questo merita sempre un sostegno adeguato».
«L’elevato numero di domande – aggiunge Giorgio Mencaroni, presidente di Confcommercio Umbria – è un segnale molto importante, e i fondi che la Regione ha reperito ci danno la ragionevole speranza di soddisfarle fino al fondo della graduatoria, come da nostro obiettivo. È necessario però accelerare i tempi e trovare al più presto gli altri due milioni promessi, perché rispetto al termine di scadenza del bando, circa un anno fa, le condizioni e i costi per effettuare gli interventi oggetto del cofinanziamento sono sensibilmente cambiati in peggio, e le imprese hanno bisogno di un quadro certo per decidere come muoversi e come investire le proprie risorse, reperite con grande fatica dopo anni davvero terribili».

carabinieri di Petrignano di Assisi

Hashish, coltello e una paletta della guardia di finanza in casa: denunciati due ragazzi a Petrignano di Assisi

Johnny Depp è stato a Terni? La strana foto scattata alla Passeggiata