in

Calvi dell’Umbria, niente più bevande al di fuori degli spazi appositi: il sindaco firma l’ordinanza

La multa prevista per l’inottemperanza può anche raggiungere 500 euro

di Luca Ceccotti

CALVI DELL’UMBRIA (Terni) – E’ scattato dal 1 giungo scorso su tutto il territorio comunale di Calvi dell’Umbria il divieto di somministrare e vendere bevande in bottiglia e contenitori di vetro o in lattine, con l’unica eccezione dei servizi di ristorante o negli spazi adibiti a ristorazione.

Lo stabilisce un’ordinanza del sindaco per garantire sicurezza durante le numerose manifestazioni, feste e spettacoli in programma nel corso dell’estate. La misura, specifica sempre il sindaco, è in linea con gli indirizzi espressi dal comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. 

Identico divieto è stato predisposto per le aree pubbliche o aperte al pubblico con esclusione del consumo all’interno di locali o nelle aree esterne di pertinenza dell’attività o di pubblico esercizio. Le sanzioni amministrative previste per l’inottemperanza dei divieti possono anche arriva fino a 500 euro.

Terni, l’arma dei carabinieri festeggia il 208° anniversario della fondazione: le foto delle celebrazioni

Coletto: appelli a donare il sangue dopo i trionfalismi di appena dieci giorni fa