in ,

Lancia petardi sulla nipote per questioni di eredità

Denunciata una 51enne a Perugia

PERUGIA – Una lite in famiglia, con la zia che lancia petardi sulla nipote e l’aggredisce e la minaccia: denunciata una donna.

Gli agenti della polizia di Stato di Perugia, infatti, dopo una chiamata al numero unico di emergenza, sono intervenuti in un’abitazione di Villa Pitignano, per una lite in famiglia. I poliziotti hanno trovato la ragazza che aveva chiesto l’intervento, spaventata e in stato di agitazione, che ha riferito di essere stata aggredita dalla zia, poi identificata come una cittadina italiana di 51 anni. La giovane, dopo aver spiegato agli agenti che da tempo vi erano delle tensioni tra la sua famiglia e la zia per questioni legate all’eredità del defunto nonno, ha raccontato che, mentre usciva dal palazzo con il fidanzato, era stata spaventata da un petardo, lanciato dalla zia che si trovava sul terrazzo. La ragazza ha raccontato anche di essere stata raggiunta da un altro petardo che l’ha colpita al piede.
A quel punto si era diretta verso l’abitazione per chiamare la polizia ma lungo il tragitto era stata fermata dalla zia che, dopo averla afferrata al collo, l’aveva minacciata. Dopo essere riuscita a divincolarsi, era andata di corsa a casa e aveva richiesto l’aiuto al 112. I poliziotti, a quel punto, hanno sentito la zia della ragazza che però ha fornito una diversa versione dei fatti spiegando di aver avuto solo una lite verbale. Gli agenti hanno quindi raccolto la querela della giovane e denunciato la 51enne all’autorità giudiziaria per lesioni e minacce.

Ancora in gravi condizioni le due donne investite ieri in via Battisti

Compravendita finisce in rissa tra colleghi ad Assisi: denunciati tre uomini