in ,

Migliorare l’accesso alle pratiche edilizie: il Comune di Terni partecipa al bando della Regione

Stanziati 250.000 euro per archivi digitalizzati

TERNI – Deliberata dalla giunta comunale di Terni nella seduta di mercoledì 6 luglio, su proposta dell’assessore all’innovazione Giovanna Scarcia e dell’assessore all’edilizia privata e al Suape Federico Cini, la partecipazione del Comune a un avviso pubblico per l’assegnazione di 250mila euro da parte della Regione Umbria con un progetto per migliorare il servizio di accesso agli atti degli archivi digitalizzati delle pratiche edilizie.

«L’avviso della Regione – spiegano gli assessori – è rivolto ai due capoluoghi di provincia dell’Umbria nell’ambito delle iniziative finalizzate alla digitalizzazione del servizio di accesso agli atti delle pratiche edilizie dematerializzate erogato dagli Sportelli unici edilizia e commercio (Suape) a valere sull’Azione 2.3.1 del Por Fesr 2014-2020. Come amministrazione comunale siamo da tempo impegnati in molti progetti volti ad incrementare i servizi erogati all’utenza in modalità digitale. Abbiamo perciò ritenuto essenziale cogliere anche questa opportunità, mettendo a punto un nuovo progetto. Rispondendo a questo bando, entriamo sempre più nel vivo nella transizione digitale, che è funzionale a una maggior efficienza della pubblica amministrazione. Il passaggio da un sistema analogico a processi digitali si concretizza in flussi documentali più snelli e più gestibili, con immediati benefici per i cittadini e per le imprese ed i professionisti, che avranno risposte più rapide e dirette. Dopo le iniziali difficoltà sorte nel periodo della massima esplosione delle istanze di accesso finalizzate al bonus 110%, affrontato con serietà e risolto con l’intenso lavoro quotidiano di un gruppo di lavoro trasversale, l’impegno è quello di non lasciare intentata alcuna strada e di captare tutte le risorse possibili, incluse quelle che ci offre il Pnrr».

Orchestra da Camera di Perugia

Dal nord al sud fino a un giro del mondo in 80 minuti per “Il suono della ricerca”

San Pietro vive in estate. Tra cultura ed eventi all’aperto, a Perugia la sfida di una zona eccentrica