in

Angolo d’artista: Avigliano si trasforma in un museo a cielo aperto

L’esposizione di opere d’arte: dopo Igor Borozan ed Elisabetta Casamassima, ecco Rime e note a Kilometrozero e il divertimento con Nox Ludi

AVIGLIANO UMBRO (Terni) – Torna il Salotto sotto le stelle, che porta con sé “L’Angolo d’artista”. Il Laboratorio del Paesaggio, con la collaborazione dell’associazione dei commercianti ViviAvigliano e della Pro Loco, ha organizzato un’esposizione di opere d’arte (fino al 21 agosto) all’interno dei negozi e dei locali del comune dell’Umbria del Sud: quadri, installazioni, sculture, oggetti, fotografie, di artisti attivi principalmente nel territorio, per far conoscere le loro produzioni e animare le vie del paese.

L’inaugurazione dell’Angolo d’artista è stata affidata a Igor Borozan ed Elisabetta Casamassima, che presso il Teatro comunale e con la musica di Matteo Moroni DJ set, si sono cimentati nella performance “Fumo nero”. I due artisti hanno realizzato, in estemporanea, delle stampe con lastra di zinco elaborate con colori e nero fumo, che sono poi andate ad arricchire le vetrine dei negozi di Avigliano. «Ma gli artisti presenti alla manifestazione sono quasi trenta – spiega Paola Venturi, presidente del Laboratorio del Paesaggio – e tra questi, oltre a Igor Borozan ed Elisabetta Casamassima, il pittore naif Guerriero Burchi, i ragazzi di Casa Avigliano, Paola Contili, Eugenia Cucco, Mikhail Koulakov, Martina Lattanzi, Veronica Lucarelli, Claudio Marino, Bruno Minelli, Fabiola Moroni, Oriano Moscetti, Aliona Niculita, Federica Ostili, Tamara Irene Pierbattisti, Ruslana Rastislava, Roberto Rellini Rey, Matteo Ricci, Isabella Semi, Elisabetta Sinibaldi, Alla Sirotkina». Il Salotto sotto le stelle è un appuntamento ormai consueto con musica, libri, arte e spettacolo in Piazza Unità dalle 21.15. Nel programma degli eventi, venerdì 12, “Rime e note a Kilometrozero – 4 chiacchiere con gli autori”. Poeti e lettori proporranno una selezione di versi legata alle tradizioni locali, al rapporto con l’ambiente, ai legami umani, tracciando un’ipotetica linea di convergenza tra questi temi, in chiave ironica e divertente, con buona musica di sottofondo. Per la serata di chiusura dell’edizione 2022, sabato 13 agosto, una novità: “Nox Ludi 2022 – Una notte estiva di svago e diletti in onore della famiglia Vici”. «Uno spettacolo divertente in una piazza dall’atmosfera seicentesca col Giullare e Madama Linuccia, interpretati da Alban Guillon e Martina Giannini, per diletto della famiglia Vici. Questo appuntamento estivo è in onore della famiglia del Cavalier Settimio Vici, che tanta parte ha avuto nella crescita culturale della comunità di Avigliano – spiega Paola Venturi – un omaggio complementare alla rievocazione storica del Seicento Vicis che il Laboratorio del Paesaggio propone tutti gli anni nel periodo di carnevale».

Il progetto stadio più clinica a Terni, prima svolta: in arrivo il parere degli esperti interpellati dalla sanità regionale. Ma sarà solo l’inizio di un lungo percorso

Gabriele Giottoli

Un centro storico al passo coi tempi, Giottoli: «Così miglioriamo l’ospitalità di Perugia»