in ,

Grandi nomi per i sei eventi del “Fiumicino jazz festival”

Dal 2 all’11 settembre

Saranno grandi nomi del jazz nazionale ed internazionale i protagonisti della seconda edizione del Fiumicino jazz festival, manifestazione ideata dal Museo del saxofono con l’intento di portare a Fiumicino una grande e articolata manifestazione dedicata al genere jazz che prenderà il via durante i due fine settimana dal 2 all’11 settembre.

Attilio Berni, direttore artistico del Museo del Saxofono ha concepito una manifestazione in grado di attirare ed incuriosire un vasto pubblico, oltre a quello più specialistico del settore, contribuendo a quella caratterizzazione musicale della città di Fiumicino affinché essa possa, ancor più, essere identificata come la città del saxofono e rappresenti un forte stimolo alla crescita turistico-culturale del territorio.

La rassegna prevede un ciclo di sei eventi con concerti al Museo del Saxofono il venerdì e sabato sera alle 21, ed eventi organizzati nello stabilimento del Podere 676 di Testa di Lepre, in calendario la domenica a partire dalle 18 in poi. La collaborazione con il Birrificio Agricolo Podere 676, che si rinnova in questa edizione, vuole celebrare il forte connubio tra birra e musica, un’affinità congrua in cui visione, ascolto e degustazione si sposano e si affinano reciprocamente. In questa seconda edizione è partner della manifestazione anche la farmacia Salvo D’acquisto di Palidoro.
Il Museo ospiterà protagonisti artisti del calibro di Stefania Tallini e Franco Piana (2 settembre), Giampaolo Ascolese (3), Nina Pedersen (9) e Maurizio Giammarco (10), mentre al birrificio si potranno ascoltare i maggiori esponenti del jazz tradizionale italiano come Red Pellini, Luca Velotti, Gianluca Galvani e Bepi D’Amato. Prevendite su Liveticket.
QUI il programma.

hmf a norcia

Bilancio ottimo per l’edizione 2022 dell’Hempiness music festival

polizia perugia

Ex entra in casa e tenta di strozzarla: incubo per una donna a Perugia