in ,

Il lavoro in Ast e l’amicizia con “Ciccio” Costantini: chi era Fabrizio Falcioni

Il 58enne ternano è rimasto vittima nell’incidente a Borgo Bovio

TERNI – «Rip collega». I messaggi di cordoglio sulla pagina Facebook di Fabrizio Falcioni, il 58enne ternano rimasto vittima nell’incidente di martedì pomeriggio a Borgo Bovio, non hanno tardato ad arrivare.

Fabrizio, infatti, lavorava in acciaieria per la Saim service, una ditta esterna dell’Ast, e viveva a San Carlo. Magari in quel momento, in sella al suo scooter Piaggio, vista la vicinanza con l’orario di cena stava proprio tornando a casa.
Scorrendo la sua bacheca, oltre ai tanti messaggi dei colleghi a risaltare è l’amicizia con Luca Costantini, conosciuto a Terni come “Ciccio” o “Vasco ternano”, scomparso nell’aprile del 2020 all’età di 49 anni.
Falcioni lascia una figlia adolescente. E soprattutto il ricordo di una persona perbene, che un destino assurdo ha strappato troppo presto ai suoi cari.

Terribile incidente auto-moto a Terni: perde la vita un 58enne

Piediluco, arrivano i vigili in catamarano. «Ma a terra i controlli scarseggiano»