in ,

Passione scienza: Perugia e Terni pronte a risplendere sotto i riflettori di Sharper

Da Trieste a Catania, passando per l’Umbria, 28 ore di maratona no stop

foto fracec
R.P.

PERUGIA – Perugia e Terni tra le quattordici città toccate dalla nona edizione di Sharper, la notte europea dei ricercatori che animerà i due capoluoghi di provincia il prossimo 30 settembre con un programma ricco di eventi incentrati sulla divulgazione scientifica, dedicata quest’anno a Piero Angela per ribadire la necessità del dialogo e della collaborazione tra i mondi della comunicazione, della ricerca e della scuola. La presentazione stamani alla sala del Dottorato di palazzo Murena, sede del rettorato Unipg.

«L’edizione 2022 di Sharper vede protagonisti il cambiamento climatico e la lotta contro i tumori, entrambi temi centrali per il benessere presente e futuro dell’umanità – ha evidenziato il magnifico rettore Maurizio Oliviero – L’Università ha perciò messo con gioia a disposizione, a Perugia e a Terni, persone e strutture, affinché l’evento costituisca l’occasione per la cittadinanza di incontrare le donne e gli uomini di scienza che quotidianamente si impegnano per far crescere la ricerca. Ai problemi, anche drammatici, che l’umanità ogni giorno si trova ad affrontare, la ricerca scientifica risponde con soluzioni che vanno a migliorare la qualità della nostra vita. Si tratta dell’unica, vera strada percorribile per costruire un futuro migliore, ma affinché possiamo prenderne consapevolezza è necessario divulgare le attività scientifiche. Sharper è un’iniziativa a cui teniamo molto, perché fa leva sul principale motore della ricerca, la curiosità, che è il naturale desiderio di conoscere dell’essere umano, l’istinto di indagare ciò che va al di là della nostra comprensione e lo fa mostrando quanto questo cammino di conoscenza possa essere affascinante. Abbiamo un grande bisogno di giovani curiosi, perché saranno gli scienziati di domani». Oliviero ha quindi ringraziato i professori Roberto Rettori, David Grohmann e Stefano Capomaccio, insieme a tutto il loro staff, per il lavoro che da oltre un anno svolgono al fine di preparare, nel migliore dei modi, questa edizione 2022, nonché il dottor Leonardo Alfonsi della società Psiquadro che coordina la realizzazione di Sharper nelle quattordici città italiane.
«Sharper, come noi, guarda al futuro con ottimismo – ha concluso il rettore- da nove anni accompagna giovani e curiosi alla scoperta del meraviglioso mondo della ricerca scientifica».

Presentazione Sharper 2022

«Con Sharper – ha detto Stefano Brancorsini, delegato del rettore per la sede di Terni e strutture distaccate – le nostre energie entrano in gioco per rafforzare il dialogo con i cittadini di tutte le età in modo coinvolgente, immediato e rigoroso. I dipartimenti presenti su Terni saranno impegnati in 18 eventi di cui 14 nelle scuole superiori di Terni, Narni e Amelia, con i nostri docenti e ricercatori che incontreranno gli studenti. Di rilievo sarà il dibattito tra i ricercatori del polo di Terni e l’Arvedi acciai speciali Terni così come importanti sono le iniziative con Amatori podistica e con l’istituto musicale Briccialdi. Queste collaborazioni, insieme a quella organizzativa del Comune e al fondamentale contributo della Fondazione Carit, sono il segno della fruttuosa attività che l’Università svolge sul territorio ternano».
«Quest’anno – ha sottolineato Stefano Capomaccio, coordinatore di Sharper per Unipg insieme a David Grohmann, illustrando alcuni aspetti del programma a Perugia – lo sforzo dell’ Università degli studi di Perugia e dei suoi partner locali ha prodotto, nel capoluogo, circa 60 proposte, ben variegate che vanno a completare un ricco programma di eventi iniziato già dall’estate con i pre-eventi della seconda edizione de “Il suono della ricerca” e la partecipazione alla “Corri per Leo” e agli “Avanti tutta days” di questa settimana. Innanzitutto, la mattina del 30 settembre avremo un focus speciale dedicato alle scuole secondarie, con i saluti del magnifico rettore professor Maurizio Oliviero nell’Aula magna del rettorato e ben 18 attività che si svolgeranno nei dipartimenti localizzati nell’area della Conca. Il pomeriggio poi ci sposteremo ai Giardini del Frontone dove sono previste le consuete iniziative dedicate a tutta la cittadinanza, a partire dai bambini, con approfondimenti, giochi e divulgazione sulle 5 missioni del Green deal europeo coinvolgendo tutti i dipartimenti e i partner istituzionali e del territorio. Ci sarà anche l’anteprima del Perso film festival e un finale in musica dedicato a Piero Angela».
«Siamo particolarmente soddisfatti della principale novità di quest’anno: il programma delle iniziative “Ricercatori a scuola” che darà continuità al dialogo tra ricercatori e studenti di tutte le età nel corso dell’anno scolastico appena iniziato – ha aggiunto Leonardo Alfonsi – Uno degli eventi fondamentali sarà il torneo “Sumo science”, gara che vedrà la partecipazione di 64 tra ricercatori e ricercatrici da tutta Italia, coinvolti in interviste doppie realizzate da comunicatori e studenti. Il torneo avrà inizio a Perugia e Palermo il 30 settembre e proseguirà fino a primavera nelle 14 città Sharper. L’alleanza tra mondo della comunicazione, scuola e ricerca è una chiave fondamentale per sostenere i giovani nell’affrontare le sfide della società complessa».

Qui per il programma dettagliato di ogni città.
Sharper – Sharing researchers’ rassion for enhanced roadmaps si svolgerà ad Ancona, Camerino, Cagliari, Catania, Genova, L’Aquila, Macerata, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Sassari, Terni e Trieste, con il coordinamento dall’impresa sociale Psiquadro e realizzato in collaborazione con un consorzio che comprende l’Istituto nazionale di fisica nucleare, il centro della scienza Immaginario scientifico, l’associazione Observa science in society e le cinque università Politecnica della Marche, di Cagliari, di Catania, di Palermo, degli Studi di Perugia. Oltre 200 le istituzioni, i partner culturali gli enti di ricerca coinvolti, tra cui Cnr, Inaf e Ingv.

Terni, ecco il verbale che ha scatenato la rissa verbale in consiglio comunale

Terni: tre vincitori al memorial Fanelli-Moscatelli