in

Affittacamere “fantasma”, in 14 nei guai dopo i controlli della guardia di finanza

In cinque denunciati per non aver dichiarato i clienti ospitati

Guardia di finanza

PERUGIA – Tredici strutture ricettive irregolari e multate per non aver comunicato l’inizio attività e della locazione degli alloggi agli uffici comunali. È il bilancio dell’attività di controllo svolto dalla Guardia di finanza di Perugia, tra settembre e ottobre, e indirizzata sulla regolarità delle strutture ricettive extralberghiere che un’analisi preliminare da parte dei militari ha individuato come potenzialmente a rischio.

Cinque persone sono state denunciate per violazione dell’articolo 109 del Tulps, in relazione alla mancata comunicazione alla questura degli ospiti alloggiati.
È stato, inoltre, individuato un operatore che aveva concesso in locazione immobili, in assenza di regolare contratto, omettendo di dichiarare i redditi percepiti, per un importo pari a circa 25mila euro. 

manager, riunione, dirigenti

Responsabilità in azienda: se ne parla a Perugia con Federmanager Umbria

App School, quando la rete fa bene ai giovani