in ,

Asano “il ternano”? Una bufala che ha fatto il giro del web

Per ore la Rete scatenata sulla vita dell’attaccante giapponese, eroe nella sfida ai Mondiali in Qatar contro la Germania

TERNI – Takuma Asano, professione calciatore, soprannome “il ternano”. Quindi, Asano “il ternano”? Fatta eccezione per la rima, la notizia del periodo passato in Umbria dall’eroe di Germania-Giappone ai Mondiali in Qatar sembra solo frutto di un bello scherzo da parte di qualche buontempone. La nazionale nipponica si è regalata una giornata storica, battendo i tedeschi per 2-1 nella prima partita del proprio girone alla kermesse qatariota. E mentre il gol faceva il giro del mondo, ecco che a Terni il web impazziva per “il ternano” Asano, uomo partita che ha firmato la rimonta contro la Germania.

Ripresa anche da alcune testate giornalistiche web, presente anche su pagine Facebook, la notizia del passato a Terni di Asano per ore ha tenuto banco in Rete. Ma Asano è stato veramente a Terni? Innanzitutto bisogna chiarire che tutto nasce da una riga sulla biografica dell’attaccante orientale impressa su Wikipedia, enciclopedia online libera nella quale tutti possono iscrivere i propri appunti a piacimento. Nella biografia di Asano, quindi, si faceva riferimento a un passato adolescenziale in quel di Terni, con partecipazioni nelle giovanili del Rieti e qualche presenza in prima squadra nel campionato di Eccellenza. Nulla di tutto questo, stando a quanto raccolto, sembra vero. Infatti, dopo qualche ora d’ironia, ecco che le righe su Wikipedia scompaiono come per magia.

Di magia, invece, rimane il gol di Asano, che dopo la vittoria dell’Arabia Saudita sull’Argentina ha regalato, in questo primmo avvio di Mondiale, un’altra pagina indimenticabile di sport.

Nel dettaglio Takuma Asano, attaccante della Nazionale giapponese per ore soprannominato “il ternano” (foto Facebook Japan Football Association)

«Rimpasto della Giunta, non solo Coletto». Tutti i consiglieri regionali della Lega chiedono un incontro urgente alla Tesei

Rumors romani impazzano. Latini riconfermato a Terni, col via libera della Lega a un sindaco di Fdi a Perugia. E su Bandecchi un’intesa nazionale