in ,

Chiusa in casa per avere un rapporto sessuale: 34enne denunciato per sequestro di persona a Corciano

La donna ha chiesto aiuto via messaggio agli amici che l’hanno fatta liberare dalla polizia

CORCIANO (Perugia) – L’ha chiusa in casa, per costringerla a un rapporto sessuale. Di questo una 27enne accusa un uomo di 34 anni, denunciato per sequestro di persona.

È successo a Corciano, dove la polizia è intervenuta dopo una richiesta di aiuto. Sul posto, gli agenti hanno bussato alla porta dell’appartamento, constatando che risultava chiuso a chiave dall’interno. Dopo qualche minuto, il padrone di casa – successivamente identificato come un cittadino straniero di 34 anni – ha aperto la porta consentendo l’accesso ai poliziotti.
La donna ha riferito ai poliziotti di essere andata a casa dell’amico per recuperare alcuni oggetti che aveva lasciato nell’appartamento. Ha raccontato che una volta entrata nell’abitazione, il 34enne, dopo aver tentato della avances, da lei respinte, aveva serrato la porta per tentare di avere un rapporto sessuale. L’uomo aveva poi nascosto la chiave della porta inducendo la 27enne, terrorizzata, a mandare un messaggio ad alcuni amici per chiedere aiuto, i quali avevano immediatamente allertato la polizia. L’uomo invece ha raccontato di avere una relazione con la donna, confermando di aver chiuso la porta a chiave ma che l’avrebbe riaperta se glielo avesse chiesto.
Dopo essersi sincerati delle condizioni di salute della donna e aver constato che non necessitava di cure mediche, gli agenti hanno informato la 27enne delle facoltà di legge. Il 34enne, invece, è stato denunciato per sequestro di persona.

Sgalla, ultimo segretario Cgil: «Il socialismo appenninico ha fallito, serve altro». Tesei accetta la sfida ma finisce tra i mormorii sulla sanità

Rubano anche in chiesa: caccia ai ladri delle offerte