in

Ultimo giorno per la Festa di scienza e filosofia tra incontri e presentazioni

Tra gli ospiti più attesi il premio Nobel Giorgio Parisi in videocollegamento all’auditorium San Domenico

FOLIGNO (Perugia) – Rush finale per l’undicesima edizione della “Festa di scienza e filosofia – virtute e canoscenza” che si concluderà domenica 24 aprile con una giornata densa di eventi.

Il matematico Giorgio Dendi alle 10 racconterà al pubblico della Calamita cosmica “Come riprendersi con i giochi della mente”, alle 11 Pietro Battiston, ricercatore in economia all’Università degli Studi di Parma e la giornalista scientifica Claudia Di Giorgio al Politeama Clarici dibatteranno di Covid-19 e disinformazione di massa. Di termoelettricità si occuperà invece alle 11.30 alla sala video dell’Auditorium San Domenico il fisico ucraino Andrey Varlamov, ricercatore dello Spin-Cnr. Alla stessa ora, ma a palazzo Trinci, Fernando Ferroni, professore al Gran Sasso science institute e direttore del progetto Einstein telescope interverrà su “Incertezza: interpretare il presente, prevedere il futuro”, mentre il biofisico Alberto Diaspro, nella vicina aula didattica, terrà una conferenza dal titolo “Come una molla carica. Assorbire conoscenza, rilasciare Scienza”.

FSF_Paolo Crepet

Nel pomeriggio, tra gli ospiti più attesi il premio Nobel Giorgio Parisi in videocollegamento alle 16 all’auditorium San Domenico durante cui interverrà insieme alla giornalista scientifica Enrica Battifoglia in un incontro dal titolo “Il valore della scienza per la società”. Appuntamento alle 17 a palazzo Trinci con la senatrice a vita e docente all’Università degli Studi di Milano Elena Cattaneo e il biotecnolo del Cnr Roberto Defez impegnati in “Armarsi di Scienza”. Sempre alle 17 Emilio Sassone Corsi sarà alla sala video dell’Auditorium San Domenico con “La fabbrica delle idee”, mentre la dirigente di ricerca emerita dell’Infn Lucia Votano all’oratorio del Crocifisso, interverrà su “Chi metterà in riga i neutrini?”. In contemporanea, il museo Capitolare Diocesano ospiterà “La questione ecologica tra ambiente fisico e universo digitale”, conferenza a tre voci con Silvano Tagliagambe, professore emerito di filosofia della scienza all’Università degli Studi di Cagliari, monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia accademia per la vita, e Philip Larrey, decano alla Facoltà di Filosofia della Pontificia Università Lateranense. Intervistati da Silvia Rosa Brusin, capo redattore di “Leonardo, il tg della Scienza e dell’Ambiente” di Rai 3, invece, all’auditorium San Domenico, il presidente e fondatore dell’Istituto di ricerche farmacologiche “Mario Negri”, Silvio Garattini, e il fisico Roberto Battiston parleranno de “Il futuro della nostra salute”.
Alle 18.30 il filosofo Massimo Cacciari parlerà al pubblico del festival di scienza e filosofia, mentre alle 21 è previsto l’incontro “Destra e sinistra: quale futuro” che vedrà dialogare il direttore del Laboratorio di scienze sperimentali Pierluigi Mingarelli con il sociologo Domenico De Masi.

IL PROGETTO GEOMIA

Nella mattina di sabato 23 aprile nella sede di via Isolabella è stato invece presentato il progetto “Geomia”, curato dal Laboratorio di scienze sperimentali insieme al Cnr, all’Ingv e alla Protezione civile, ovvero una piattaforma pensata per far conoscere e scoprire i fenomeni naturali a bambini e ragazzi in maniera divertente. Ed è proprio alla presenza degli studenti che sono state illustrate le peculiarità di “Geomia”, da parte del direttore del Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno, Pierluigi Mingarelli, affiancato da Maira Grassi che si è occupata della parte grafica e da Massimiliano Squadroni di Scenari Digitali che ha lavorato alla parte tecnica. Ad intervenire all’incontro Fausto Guzzetti, direttore dell’ufficio attività tecnico-scientifiche per la previsione e la prevenzione dei rischi del dipartimento di Protezione civile, Fabio Trincardi, direttore del dipartimento di Scienze del sistema Terra e tecnologie per l’ambiente del Cnr, e Carlo Doglioni, presidente dell’Ingv.

Cinema e musica si fondono sulle note della Fanfara della polizia di Stato

Tari, rifiuti, bollette

Taric: rincari anomali del 300%, scattano le proteste