in ,

Olga Urbani nominata Cavaliere del lavoro

Dopo il padre Paolo, anche la regina dei tartufi insignita del titolo: «Fieri del riconoscimento, arrivato nel 170esimo anno dell’azienda»

SCHEGGINO (Perugia) – Tra i 25 Cavalieri del lavoro insigniti dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella c’è anche lei: Olga Urbani. La regina dei tartufi, orgoglio regionale nel suo settore con l’illustre azienda, rientra nel gruppo delle tre imprenditrici donne tra i 25 Cavalieri del lavoro nominati dal capo dello Stato. Le altre imprenditrici insieme alla Urbani sono Chiara Soldati, ad dell’azienda agricola La Scolca, e Rosina Zuliani, ad della Sgravatti Geo Srl.

Dopo il padre Paolo, anche per la regina dei tartufi Olga è giunto il momento di ricevere il meritato titolo, arrivato proprio nel 170esimo anniversario dell’azienda: «Urbani Tartufi – si legge nel profilo social aziendale – è prima di tutto la storia di una famiglia e della sua passione per la cultura, per il cibo e per i tartufi italiani. Solo le grandi passioni possono cambiare il mondo e oggi siamo orgogliosi di comunicarvi che Olga Urbani, proprio come suo papà Paolo, è stata nominata Cavaliere del lavoro dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Un grande traguardo che arriva nell’anno di celebrazione dei 170 anni di Urbani Tartufi, rendendoci ancora più fieri di questo riconoscimento».

Tra le tante congratulazioni, parole di soddisfazione sono state espresse anche da Raffaele Nevi, vicepresidente del gruppo Forza Italia alla Camera: «Sono davvero felice della nomina, da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, di Olga Urbani tra i 25 nuovi Cavalieri del lavoro. Un riconoscimento importante per l’intera Umbria e del lavoro realizzato da Olga, impegnata, insieme a tutta la famiglia, nella prosecuzione della storica azienda umbra di tartufi. A Olga desidero rivolgere le mie più sincere congratulazioni. Da cittadino umbro sono orgoglioso della presenza nella nostra regione di un’azienda fortemente radicata nel territorio che dal 1852 porta sulle nostre tavole il prodotto pregiato della terra ed esporta l’Umbria in tutto il mondo».

Itts Volta di Perugia

Riduzione dell’inquinamento delle strutture scolastiche e dell’ambiente nel progetto dell’Itts Volta

Si fanno ricaricare la carta invece di pagare per gli acquisti: truffa da 100mila euro, 5 arresti