in

A Città di Castello 80 ciclisti in mountain bike protagonisti della prima edizione della Wacky Race

Nell’ambito dell’evento anche una donazione per l’Asp Muzi Betti da parte degli organizzatori

Si.Sa.

CITTÀ DI CASTELLO (Perugia) –  Si è svolta, con partenza ed arrivo all’interno del crossodromo Ceccarini, la prima edizione della Wacky Race, gara mtb, specialità xc, valida come campionato regionale umbro di specialità, organizzata dal Team Bikeland di Città di Castello.

Il percorso, totalmente in fuoristrada, della lunghezza di circa 4 km, è stato ricavato ai lati ed in parte all’interno della pista da motocross. Due sono state le partenze riservate alle categorie master e open più una pedalata promozionale dedicata alle e-bike.Su uno spazio ai lati del circuito è stato allestito un percorso di circa 200 metri dedicato allo short track, gara di abilità riservata ai bimbi tra i 6 e 12 anni, organizzata con il supporto dell’Unione Ciclistica Tifernate.
Circa ottanta partenti proventi dall’Umbria, ma anche dalla Toscana, hanno animato la manifestazione,  che ha visto il successo nella prima partenza di Emanuele Grelli dell’UC Petrignano mentre nella seconda, si è imposto l’atleta di casa Mattia Zoccolanti, del team Bikeland, che ha dominato fin dall’inizio la gara, imponendo un ritmo insostenibile per gli avversari.
Buona anche la prova degli altri atleti del team tifernate: Matteo Donati che ha conquistato il secondo posto di categoria ed il titolo regionale, Nicolò Marsiglietti e Andrea Bianconi, oltre che Massimiliano Falleri nella prima partenza.
Un ringraziamento particolare al Crossodromo Ceccarini che ha messo a disposizione l’impianto e alla Asp Muzi Betti che ha autorizzato l’attraversamento del percorso e alla quale gli organizzatori hanno fatto una donazione al termine della manifestazione.

Truffe, i consigli della polizia per non cadere in trappola

ITT di Terni trionfa al concorso Bioeconomy4you e diventa ambasciatore della Bioeconomia