in

Città di Castello celebra i 100 anni dell’ippodromo Savio

C’è anche uno stand per promuovere arte, cultura, turismo e la musica del maestro Fabio Battistelli

CITTÀ DI CASTELLO (Perugia) – Cultura, arte, storia e tradizioni comuni, in vetrina al Savio per la serata dedicata all’altotevere umbro ormai da oltre trenta anni evento simbolo che rinsalda il legame di amicizia e collaborazione fra Città di Castello, la città di Raffaello e Alberto Burri e Cesena, città “malatestiana”.

Quella in programma sabato 20 Agosto, all’ippodromo “Savio”, sarà una riunione di corse al trotto, inserita nel ricco palinsesto della stagione estiva del trotter nazionale (presentata questa mattina in conferenza stampa) interamente dedicate al Comune di Città di Castello, alla Mostra Nazionale del Cavallo, a due grandi personaggi umbri recentemente scomparsi, padre Danilo Reverberi, frate francescano esperto sopraffino e amico dei cavalli ed al cavalier Riccardo Gualdani, autentico gentleman dell’ippica, fra i fondatori della mostra tifernate, elegante frequentatore fin dagli anni settanta ogni estate all’ippodromo cesenate con il suo immancabile binocolo. E poi ancora i premi intestati all’allevamento umbro di cavalli di qualità con il titolare di una delle più prestigiose scuderie del Centro-Italia, Sergio Carfagna, (allevatore di Iglesias, Irina e Via Lattea, la cavallina bianca che ha stupito il mondo e la scienza) e al “collega” di galoppo, “re” del Palio di Siena, Rodrigo Bei (nella leggenda per averne vinti addirittura due, nel 1998 con Re Artù e nel 2000 con Urban II) con la sua azienda Tecnosport Italia. “Siamo orgogliosi nell’anno in cui si celebra il secolo di vita dell’ippodromo, di poter continuare ad accostare il nome della città, il marchio della Mostra Nazionale del Cavallo, la qualità e le eccellenze dei nostri allevamenti alla città di Cesena, al Savio, a cui ci legano, grazie al compianto cavalier Riccardo Gualdani, amicizia e collaborazione che risale alla fine degli anni settanta”, ha precisato il sindaco di Città di Castello, Luca Secondi, nel sottolineare “la promozione del territorio e delle bellezze artistico, culturali, ambientali che la serata di corse offrirà ad una vasto pubblico non solo all’ippodromo ma sui canali televisivi e social a livello nazionale”. “Grazie al Presidente della società Hippogroup Cesenate Spa, Umberto Massimo Antoniacci e al direttore generale, Marco Rondoni per averci dato ancora una gradita possibilità di promuovere attraverso lo sport, l’ippica, il nostro territorio nello spirito di una profonda e sincera amicizia”. Ci sarà uno stand dedicato a Città di Castello su eventi, mostre e manifestazioni in programma sul versante umbro. A rendere ancora più memorabile la serata anche la presenza sul palco a fianco dell’ingresso in pista per le premiazioni, del noto musicista tifernate, il maestro Fabio Battistelli, con il suo clarinetto ed altri affermati artisti pronti ad eseguire brani dedicati all’ippodromo, agli sportivi e al mondo dei cavalli.

Roberto Antonello è il nuovo direttore del Briccialdi di Terni

foto campagna vaccinale usl umbria covid 19

Covid, la curva continua ad aumentare in Umbria: allerta in Alto Chiascio e Orvietano