in ,

È Francesco Bufalo il nuovo capo di Gabinetto della questura di Perugia

Accolto dal questore Bellassai, si è insediato il 6 giugno

PERUGIA – È Francesco Bufalo il nuovo capo di Gabinetto della questura di Perugia che prende il posto di Maria Letizia Tomaselli, collocata in quiescenza. Insediato nella mattina del 6 giugno, è stato accolto dal questore di Perugia, Giuseppe Bellassai che, nel corso della conferenza stampa di presentazione, ha sottolineato l’importante compito di collaborazione che sarà chiamato a svolgere.

Originario di Milano, è entrato a far parte della famiglia della polizia di Stato nel 1994 da vicecommissario quando, terminato il corso da funzionario presso l’Istituto superiore di polizia, ha assunto il primo incarico operativo quale dirigente dell’ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura di Verbania dove ha prestato il proprio servizio anche presso le divisioni Anticrimine e P.A.S.I. Nel 2006 è passato alla polizia stradale di Genova, per poi acquisire il comando delle sezioni della Specialità di Verbania, Biella e Lucca. Nel 2006 è stato trasferito presso la Questura di Firenze dove ha assunto l’incarico di dirigente dell’ufficio Immigrazione.

Francesco Bufalo il nuovo capo di Gabinetto della Questura di Perugia

Nei primi mesi del 2008, permanendo nell’incarico, ha assunto anche la dirigenza del commissariato di Oltrarno e l’incarico di funzionario addetto della Digos. Assegnato definitivamente alla Digos diventa responsabile della sezione Investigativa e della squadra Tifoserie fino al 2011 quando assume l’incarico di responsabile della sezione Informativa con funzioni di vicedirigente fino al 14 aprile 2019. Recentemente ha diretto la Digos di Siena per poi approdare nella città di Pisa dove ha assunto la dirigenza del medesimo ufficio. Conferitogli il grado di primo dirigente, è stato nominato dal dipartimento della Pubblica sicurezza capo di Gabinetto presso la Questura di Perugia.

Gepafin assemblea dei soci 2022

Assemblea Gepafin: si va verso nuove sfide a sostegno delle imprese

Cristina Colaiacovo

Cristina Colaiacovo tra le fila del comitato esecutivo di Acri