in ,

Lo splendore della Valnerina nella prima puntata di Linea verde sentieri su Rai 1

L’assessore Paola Agabiti: «Una importante vetrina che contribuisce a rafforzare l’impegno della Regione volto a consolidare la ripresa del turismo in Umbria»

PERUGIA – La Valnerina, da Norcia fino alla piana di Castelluccio, protagonista della puntata con cui sabato 18 giugno debutterà su Rai1 il nuovo programma televisivo “‘Linea verde sentieri”, realizzata in collaborazione con la Regione Umbria.

«Una ulteriore grande occasione di promozione del nostro territorio – commenta Paola Agabiti, assessore regionale al turismo e alla cultura – delle sue meraviglie paesaggistiche e naturalistiche, delle infinite possibilità di trascorrervi una vacanza vivendo un’esperienza che appaga ed emoziona. È motivo di soddisfazione e orgoglio che parta proprio dall’Umbria il nuovo programma Rai alla scoperta del Sentiero Cai Italia e degli itinerari più belli della montagna italiana, che andrà in onda su Rai1 da sabato 18 alle 12 e nel quale, in dieci puntate, la coppia di conduttori composta dall’alpinista Lino Zani e dalla fiorettista campionessa olimpica Margherita Granbassi guiderà gli spettatori in un viaggio tra natura, cultura, tradizioni, prodotti tipici, enogastronomia».

 lineaverde-sentieri

«Una importante vetrina che contribuisce a rafforzare l’impegno della Regione volto a consolidare la ripresa del turismo in Umbria dopo la pandemia – prosegue la Agabiti – insieme alle campagne di comunicazione integrata, dal forte impatto emozionale, che anche in queste settimane promuovono il ‘mare’ del cuore verde d’Italia in tv e sul web, premiate dall’aumento di arrivi e presenze».
Dieci le puntate del programma, nel corso delle quali i due conduttori dei “Linea verde sentieri” cammineranno, dunque, lungo il tracciato del Sentiero Italia Cai alla scoperta del “cuore verde d’Italia”: il tracciato escursionistico del Club alpino italiano che attraversa tutte le regioni del nostro Paese per oltre 7000 chilometri. Un itinerario che si sviluppa lungo l’intera dorsale appenninica, comprese quelle insulari, e percorre l’intero versante meridionale delle Alpi.
Lino Zani e Margherita Granbassi, porteranno il pubblico alla scoperta dei sentieri escursionistici alla portata di tutti, incontrando ospiti che li aiuteranno a conoscere e raccontare le bellezze dei territori attraversati.

LA PRIMA PUNTATA

Nella prima puntata saranno in Umbria per percorrere il Sentiero Italia che da Norcia porta a Castelluccio, attraversando i territori incontaminati del Parco nazionale dei monti Sibillini. Inizieranno il cammino da piazza San Benedetto, al centro di Norcia, per poi immergersi nella natura del Parco dei Monti Sibillini, con cime che sfiorano i 2.500 metri di quota. Lino Zani andrà alla scoperta della Val Patino e della Val Canatra, in compagnia di Pier Giorgio Oliveti del Cai di Orvieto e di Roberto Canali, guida escursionistica che propone esperienze di trekking someggiato in compagnia degli asini.
Margherita Granbassi punterà invece a conoscere la piccola comunità di monache benedettine di Norcia e percorrerà un tratto del Cammino di San Benedetto assieme a Don Davide Tononi, il parroco “influencer” della città nursina. Sulla piana di Castelluccio, guidata da Manuela Brandimarte, potrà anche assistere allo spettacolo della fioritura, che tra giugno e luglio riempie il paesaggio di colori e profumi. La lenticchia Igp di Castelluccio sarà la protagonista del finale di puntata, in compagnia della chef Elisa Valentini, che proporrà a Zani e Granbassi un piatto estivo a base di questo prodotto eccellente dell’agricoltura umbra.
Linea Verde Sentieri è un programma realizzato dalla Rai con la collaborazione del Club alpino italiano e con le varie Regioni che attraverserà. Un programma di Lino Zani, Domenico Nucera, Carmine Gazzanni e Flavia Piccinni. La regia della prima puntata in Umbria è firmata da Marta Saviane.

 lineaverde-sentieri
SENTIERO ITALIA CAI

Il sentieto è un percorso escursionistico che inizia a Santa Teresa Gallura, in Sardegna, per terminare a Muggia, in provincia di Trieste, dopo aver risalito l’intera dorsale appenninica da sud a nord e attraversato l’arco alpino da ovest a est, toccando tutte le regioni italiane. Ideato nel 1983 da un gruppo di giornalisti escursionisti, riuniti poi nell’associazione Sentiero Italia, l’itinerario è stato fatto proprio dal Cai nel 1995, con la grande manifestazione “Camminaitalia ‘95”, che vide coprire il tracciato da un gruppo di camminatori guidati da Teresio Valsesia.
Nel 2018 il Club Alpino Italiano ha annunciato, d’intesa con l’associazione Sentiero Italia, l’intenzione di recuperare e rilanciare il tracciato rinominandolo Sentiero Italia Cai. Durante tutto il 2019 centinaia di volontari del Sodalizio si sono impegnati nella revisione e nel recupero del percorso.


Minacce via social al ministro Orlando, indagato il presidente di un’associazione

Lucia Fiumi

Dalla cima del Cucco al parco fluviale di Narni: così Suoni controvento invade tutta l’Umbria