in ,

Presidenza di Ternireti, scendono le quotazioni di Petrucci, salgono quelle di Zafferani

La vicenda della partecipata ternana, che gestisce parcheggi e aviosuperficie, si fa sempre più appassionante, con pezzi di maggioranza che continuano a essere critici sul metodo dell’amministrazione

M.Brun.

TERNI – La vicenda del nuovo presidente di Ternireti si sta facendo appassionante. Le quotazioni di Stefano Petrucci (nominato da De Rebotti, sindaco Pd di Narni, nella società partecipata narnese), salite alle stelle dopo le voci di un viaggio e una cena con i massimi vertici del Comune di Terni e due altrettanto autorevoli personaggi della società civile ternana, starebbero altrettanto precipitosamente scendendo.

Vero? Falso? Mah. Di sicuro chi è esperto di cose di palazzo Spada e dintorni si è fatto il convincimento (sempre più profondo) che il favorito per la bollente nomina.sia Valerio Zafferani, imprenditore, che ha collaborato con l’ex presidente di Ternireti, Befani, per l’aviosuperficie. 

Zafferani, oltre alle qualità elencate nel suo curriculum, viene considerato amico non solo di Befani, oggi a Umbria Energy, ma anche del presidente di Asm, Menecali. Tutti ovviamente ritenuti vicini al sindaco Latini. E non lontani dall’ex assessore Bordoni.

Pezzi della maggioranza, sempre più complicata, continuano a seguire la vicenda in maniera critica. Il discorso è sempre lo stesso: si vorrebbe che la scelte fossero discusse in maggioranza e prese dopo approfondita riflessione, scegliendo le persone adeguate e rappresentative. Secondo i critici, questo metodo è stato abbandonato dai vertici dell’amministrazione ternana. 

Intanto la vicenda Ternireti prosegue, appassionante, promettendo altre puntata da non perdere.

Ampliamento del centro commerciale Collestrada: Eurocommercial incontra i vertici di Uil

E-Co servizio residenziale socio sanitario per minori

A Bastia Umbra si aprono le porte di E-Co: inaugurato il nuovo servizio residenziale socio sanitario per minori