in ,

Umbria Jazz a Terni, sarà il cantiere della Bct ad accompagnare i concerti

I lavori di riqualificazione della biblioteca comunale non termineranno prima della fine di novembre

TERNI – «Lavori in corso in Bct». La comunicazione agli utenti passa anche per il sito della biblioteca comunale: «Cantiere aperto e porta chiusa in piazza della Repubblica almeno fino a novembre». Iniziare gli interventi di riqualificazione a metà luglio anziché a metà aprile farà convivere cantiere e Umbria Jazz. Cantiere e stand elettorali.

«Cosa che non si sarebbe verificata se i lavori fossero partiti prima». Ma la ruota panoramica alta 34 metri e inaugurata l’8 aprile in piazza della Repubblica, non lasciava spazio di manovra. Tanto che il gruppo consiliare del Movimento Cinquestelle insinuò un dubbio: «È a causa della presenza della giostra che non si fanno i lavori di manutenzione della Bct?». Sollevando la questione in una interrogazione del 12 aprile: «Se così fosse sarebbe gravissimo. L’amministrazione comunale avrebbe preferito una struttura da parco divertimenti alla torre della Bct». La risposta di Palazzo Spada fu “tranquilla”. E poi, comunque, il cantiere sarebbe stato aperto subito dopo la partenza della ruota: il 16 giugno, dal momento che erano già stati stanziati 150mila euro. Invece si è arrivati a metà luglio. Le transenne sono comparse il 12 e l’operazione di “restyling” è partita il giorno stesso. Un lifting che prevede anche altri interventi minori e che si protrarrà per tutto novembre. Solo che adesso che Umbria Jazz annuncia l’arrivo delle sue band in piazza della Repubblica, ci si domanda: «Il piano di sicurezza prevede l’organizzazione di spettacoli a ridosso del cantiere?» Intanto si entra da piazza dei Bambini. È scritto a chiare lettere in quello che fino a pochi giorni fa era l’ingresso principale e sul sito della Bct. Sempre «per lavori in corso». E sempre dall’ex piazza Solferino arrivano le coppie di sposi che non hanno potuto prenotare la sala consigliare, indisponibile a causa della mancata programmazione dei lavori di adeguamento dell’impianto di amplificazione, registrazione e votazione elettronica. Non avendo idea di quando potesse partire l’intervento, si è evitato di mettere in agenda i matrimoni nella sala consiliare di palazzo Spada dallo scorso gennaio. Alla fine, partiranno a settembre e a novembre la sala tornerà ad essere utilizzata. Intanto ci si continua a dire sì con “vista cantiere”, in Bct. E ci si augura, a questo punto, di essere consolati da un arrangiamento jazz, anche a distanza di sicurezza.

Il consumo di suolo in Umbria: i dati allarmanti del rapporto Ispra

Piazza dell’Olmo a Terni, Patalocco (il progettista): «Temo vogliano togliere anche la copertura integra»