in ,

Marciapiedi come trappole per i pedoni a Perugia. A chi tocca la manutenzione?

UMBRIA 7 NEI QUARTIERI | Anche camminare a piedi può essere pericoloso, tra buche e dissesti. Il viaggio sulla collina di Prepo. LE FOTO

di Massimiliano Pezzella

PERUGIA – Perugia è tristemente nota per chi da anni vive nelle zone residenziali o nelle periferie per il cattivo stato delle strade della segnaletica e dei marciapiedi. Abbiamo intervistato un signore anziano residente a Prepo che percorrendo a piedi sul percorso pedonale un tratto di strada che dalla zona di Prepo bassa arriva fino all’Ipermercato Emisfero stava per cadere a terra inciampando a causa delle fessure e delle spaccature presenti sul camminamento (ascolta l’intervista).

La zona dell’accaduto è quella di Via Fiesole, arteria principale che collega l’intera collina di Prepo a Via Settevalli. Il tutto è stato documentato con delle fotografie e con l’intervista della persona interessata che si è salvata per miracolo aggrappandosi ad un passante. Molti residenti si domandano se questo stato degradato della segnaletica e dei percorsi pedonali sia frutto di noncuranza da parte delle istituzioni competenti o più nello specifico dal trascorrere inesorabile del tempo che porta ad inevitabili dissesti geologici. Tuttavia i rischi che corrono i più piccoli e le persone di una certa età sono considerevoli. Basti pensare a chi si reca con un passeggino o con il cane percorrendo i camminamenti franati a causa dello smottamento del suolo. Le problematiche sopra enunciate non riguardano solo la zona di Prepo e Ponte della Pietra ma anche altre zone della città di Perugia dove è cospicuo il transito appiedato delle persone. Anche lo stato del manto stradale è molto blando nonostante gli interventi che il Comune sta mettendo in atto, è come paragonare una goccia all’Oceano. Il pericolo di strade così rovinate a livello di asfalto e conseguente alterazione del manto con dossi di varia misura e dunque dislivelli irregolari è quello di provocare incidenti stradali. A chi spettano le manutenzioni su queste strade?

Ci è stato poi segnalato dalle persone che sono solite passeggiare con il cane o fare jogging in via Fiesole del livello di pericolosità della strada a fronte della ulteriore mancanza di guardrail con il rischio di essere investiti. Le autovetture sfrecciano all’impazzata lungo la carreggiata dissestata. Sembra di stare a Indianapolis invece ci si trova in una zona distante solamente dieci minuti dal centro storico cittadino. Molti residenti dell’area si sono lamentati anche dei rumori notturni provenienti da Via Settevalli delle auto con scarichi illegali che rimbombano fino alle ore piccole talvolta alterando il sonno delle persone costrette anche d’estate a chiudere le finestre per non sentire i fastidiosi rumori delle sgasate e dello stridio di pneumatici. Ciò che si chiedono i cittadini è un maggiore controllo da parte delle autorità competenti e delle forze dell’ordine. Sempre nel quartiere di Prepo bassa sono stati segnalati dalla persona intervistata che rimane anonima dei furti in abitazione in via Vulci ed avvistamento di gazzelle della polizia di Stato inseguire dei ragazzi incappucciati in via Porsenna.

Lanciata la petizione per i pini di viale Borsi: «Chiediamo una verifica di stabilità»

In arrivo la sesta edizione dell’Orvieto Festival